Google annuncia le app vincitrici dell’Android Developers Challenge

0
12 Numero visite

L’Android Developers Challenge è stata istituita ormai da più di dieci anni per incoraggiare l’ideazione e lo sviluppo di applicazioni in grado di rispondere ai problemi degli utenti in modo tanto efficace quanto innovativo e oggi sono stati finalmente annunciati i vincitori dell’edizione del 2019.

Il tema di quest’ultima edizione era l’apprendimento automatico on-device e tra i centinaia di progetti ne sono stati selezionati 10, tutti caratterizzati dalla passione degli sviluppatori e da un’idea fortemente innovativa.

Android Developer Challenge: le app vincitrici

Ecco le app vincitrici dell’Android Developers Challenge 2019:

  • AgroDoc, un’applicazione che aiuta gli agricoltori a diagnosticare e curare le malattie delle piante
  • AgriFarm, anch’essa volta a diagnosticare malattie nelle piantagioni aiutando a prevenire danni ingenti a queste ultime
  • Eskke che semplifica la gestione del denaro virtuale per i cittadini del Congo, permettendo loro di effettuare un serie di transizioni tramite SMS
  • Leepi che insegna il linguaggio dei segni
  • MixPose, una piattaforma di streaming per lo gli insegnati di YOGA
  • Pathfinder, un’applicazione che affianca le persone affette da disabilità visive, aiutandole nello stabilire i loro itinerari quotidiani
  • Snore & Cough che, come suggerisce il nome, aiuta a identificare tosse e difficoltà respiratorie durante il sonno per fornire eventuale assistenza medica
  • Stila che monitora i livelli di stress dell’utente
  • Trashly che identifica gli oggetti riciclabili e mostra il corretto contenitore dove gettarli
  • UnoDog che sviluppa un programma personalizzato di esercizi per il proprio animale domestico

Questo tipo di innovazione, di cui le 10 app vincitrici di Android Developers Challenge sono un perfetto esempio, ha il potenziale di cambiare il modo in cui accediamo, utilizziamo e interpretiamo le informazioni, rendendole disponibili quando e nella modalità in cui ne abbiamo bisogno.

La speranza di Android è che, lavorando con questi sviluppatori, si riesca ad ispirare la prossima generazione, portando le possibilità di questa nuova tecnologia al livello successivo.

 

Newsletter