L’Ente Nazionale Sordi Onlus, che rappresenta e tutela le persone sorde in Italia, avvia una iniziativa per aiutare i pazienti sordi ricoverati a comunicare con il personale medico e con i propri familiari in collaborazione con TIM, che ha distribuito circa 1.000 device (tablet e cellulari), in circa 75 enti ospedalieri in 11 regioni del Paese (Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia e Veneto).

Il servizio gratuito consente ai pazienti sordi ricoverati con Covid-19 di comunicare in Lingua dei Segni mediante interpreti professionisti volontari.

In questi giorni drammatici le persone sorde e con disabilità uditiva grave affrontano l’emergenza sanitaria con maggiore ansia, isolamento e paura, per via delle difficoltà della comunicazione e dell’accesso a una piena informazione, diretta e completa.

Al fine di dare una risposta alle esigenze dei pazienti sordi ricoverati in Ospedali nei quali mancano protocolli che consentono la piena accessibilità alla comunicazione e all’informazione per i ricoverati sordi l’Ente Nazionale Sordi, in collaborazione con TIM e Fondazione TIM, avvia il servizio Covid-19 ENS per consentire alle persone sorde accolte in ospedale di poter comunicare efficacemente con il personale medico e paramedico, ma anche in caso di emergenza con i propri cari all’esterno delle strutture sanitarie.

Info su COVID_19

Il servizio viene svolto a titolo volontario e gratuito grazie alla disponibilità di interpreti professionisti di Lingua dei Segni Italiana (LIS) mediante la piattaforma https://covid19.ens.it  che consentirà di salvaguardare la salute dei volontari e durerà solo per l’Emergenza Covid19.

Piattaforma TIM

Nei device distribuiti da TIM un link consentirà di accedere direttamente sulla piattaforma del servizio, dotata di interfaccia semplice e intuitiva, che consente in pochi passaggi di attivare la comunicazione tra il paziente e l’Ospedale o tra paziente e famiglia all’esterno, mediante interpretariato in Lingua dei Segni.

Progetto

Per tale progetto TIM ha distribuito circa 1.000 device e altrettante SIM a traffico gratuito a circa 75 enti ospedalieri con afferenti almeno 110 reparti Covid situati in 11 regioni del Paese, nell’ambito del proprio progetto “Operazione Risorgimento Digitale”, la cui mission è accelerare il processo di digitalizzazione del Paese anche attraverso attività a carattere sociale e a favore di chi ha bisogno.

Alla attività svolte è stato dedicato anche l’impegno volontario da parte delle persone sorde che lavorano in TIM.

Prosegue in questo modo l’impegno concreto dell’ENS a fianco di coloro che si trovano ad affrontare nel nostro Paese, con maggiori difficoltà e isolamento, difficoltà dovute alla diffusione del virus Covid-19.

Scarica il comunicato stampa ENS

Sede Centrale ENS

ENS: https://www.ens.it

Twitter / Facebook: @ENSOnlus

Servizio: https://covid19.ens.it

Newsletter