Le novelle di Grazia Deledda in braille, audio e video

0
221 Numero visite

(ANSA) – CAGLIARI, 26 SET – La raccolta di novelle “Chiaroscuro” di Grazie Deledda in sei diversi formati: in nero (i normali caratteri di stampa), in braille, in formato testo per essere letto dai sistemi di sintetizzazione vocale, su ebook o solo audio o video con l’interprete in Lingua Italiana dei segni (Lis). E’ il progetto “Chiaroscuro, Grazie Deledda in esa-lettura” ideato dall’Unione Italiana Ciechi della Provincia di Nuoro e presentato all’assessorato regionale alla Cultura.

Chiaroscuro prevede l’organizzazione di 11 incontri, a Stoccolma e in altre 10 città italiane, durante i quali le 22 novelle della raccolta saranno lette in un reading tradizionale e da un lettore in braille. Un modo per divulgare l’opera dell’unica donna italiana premiata con il Nobel per la Letteratura visto che saranno distribuiti gratuitamente 6.000 volumi di Chiaroscuro fra braille e nero. Nel sito www.esalettura.com sarà possibile vedere i video con l’interprete LIS, gli audio delle novelle e i testi, in vari fornati, di tutti i racconti.

E’ un progetto unico che abbiamo pensato per permettere l’inclusione fra il mondo cosiddetto normale con il mondo delle varie disabilità – ha dichiarato il presidente dell’Unione Italiana Ciechi di Nuoro Pietro Manca – Nato nel centesimo anno della scrittura di Canne al Vento e a novant’anni dalla consegna del Nobel a Grazie Deledda, il progetto ha subito incontrato il sostegno dell’assessore Giuseppe Dessena, del presidente della Commissione Bilancio Franco Sabatini e del consigliere Roberto Deriu che si sono impegnati perché l’idea diventasse realtà”.

“E’ un progetto interessante ed innovativo – ha detto Giuseppe Pirisi, presidente dell’Isre – Noi vogliamo far conoscere la figura di Grazie Deledda e questo progetto è perfettamente in linea con la nostra missione”. “Abbiamo sostenuto le celebrazioni deleddiane – ha sostenuto l’assessore Dessena – per la loro importanza e il risvolto culturale che ne discende. È stato un percorso a tappe che sta portando moltissimi risultati, con progetti come questo che hanno gambe solide per correre e sono meritevoli”.(ANSA).
http://www.ansa.it

Newsletter