“Sos sordi” ecco l’app gratuita per contattare la Polizia in caso di pericolo

0
795 Numero visite

Si chiama SOS sordi l’app che arriva in sostegno delle persone non udenti e le aiuta a contattare le forze dell’ordine in caso di necessità. L’App “SOS sordi” consente di richiedere l’intervento della Polizia di Stato attraverso una mail o un Sms, che vengono ricevuti e presi in carico dalla Centrale operativa, contenenti i dati della persona e la sua localizzazione, ma consente anche di fornire eventuali dati aggiuntivi, come il nominativo di un interprete di lingua dei segni, di un familiare o un altro testo utile.

questura-gr-2015-158968_660x368È inoltre possibile specificare il tipo di emergenza (fuga di gas, incendio, ladri in casa, rissa, rapina, violenza, ustione, ed altro), anche grazie ad una grafica intuitiva basata su un sistema fatto di immagini.

Il progetto “Sos sordi” nasce da un accordo tra il Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno e l’Ente nazionale sordi, ed è stato ideato per agevolare quelle persone per le quali la propria disabilità può risultare molto problematica in situazioni critiche.

sossordi_udPer la sua importanza, l’iniziativa ha ottenuto recentemente il patrocinio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ed ha beneficiato del rilevante contributo dell’ACI GLOBAL, al fine di estendere il servizio in modo integrato anche all’emergenza stradale.

L’app è stata presentata questa mattina presso l’Auditorium della Questura di Grosseto. L’applicazione, che è stata sviluppata dall’azienda NDPLANETs.r.l. è scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet, sia per i sistemi iOS che Android.

http://www.ilgiunco.net/

 

Newsletter