Una barghigiana fra gli ideatori del progetto finalista del contest “GoBeyond”

0
950 Numero visite

E’ di Barga Francesca Martinelli, 22 anni, una delle componenti del team Insurgent ideatore del progetto Lyb – Leave Your Baggage, un servizio di deposito bagagli in centro città che, insieme a DbGlove, un dispositivo indossabile per persone cieche e sordo-cieche che consente l’utilizzo di smartphone e tablet e Remidi T8, un guanto per performance musicali, si è classificato tra i finalisti selezionati tra le 219 idee candidate a GoBeyond, il contest ideato e promosso da SisalPay per trasformare idee imprenditoriali in realtà di successo.

FrancescaMartinelliI business model dei tre team finalisti, annunciati domenica (24 maggio) sul palco del Wired Next Fest, sono stati giudicati i più validi dalla giuria, composta da esperti e professionisti provenienti dalle imprese partner dell’iniziativa.

“La maggioranza dei progetti sviluppati dai team partecipanti si è caratterizzata per un livello qualitativo elevato e per una straordinaria inventiva, ma le tre idee finaliste hanno saputo distinguersi per utilità sociale, prospettive di sviluppo, internazionalizzazione e concretezza – dichiara Maurizio Santacroce, General Manager Payments and Services Sisal Group – La grande adesione ottenuta mostra come il desiderio di fare impresa sia ancora molto sentito nel nostro Paese, sebbene molte neo imprese non riescano a superare la fase di avvio per mancanza di esperienza e di un network abilitante: proprio per questo abbiamo creduto fondamentale mettere a disposizione non solo un finanziamento, ma soprattutto un network di professionalità, in grado di affiancare il team vincitore per trasformare una bella idea in un’impresa solida e di successo”.
Un fenomeno che può interessare molte giovani realtà imprenditoriali, come dimostrano i dati InfoCamere-Registro delle imprese. In Italia infatti, le start-up innovative continuano a crescere a ritmi sostenuti e ad oggi risultano iscritte, a livello nazionale, 3.962 imprese. La Toscana è sesta tra le regioni per numero di start-up (246), pari al 6,2% del totale nazionale. Di queste circa il 31% non ha ancora compiuto l’anno di vita dall’inizio effettivo dell’attività; il 29% ha un’età compresa tra 1 e 2 anni; il 20% tra 2 e 3 e il 21% supera i 3 anni.
A livello provinciale, a Firenze sono iscritte 101 start-up innovative; seguono Piacenza (55), Siena (24), Arezzo (17), Lucca (15), Livorno (13), Prato (13), Pistoia (5), Massa Carrara (2), Grosseto (1).
È proprio da questa constatazione che nasce GoBeyond, l’iniziativa che mette a disposizione del vincitore, oltre a un contributo economico iniziale di 50mila euro, anche e soprattutto l’expertise di realtà d’eccellenza quali Google, Gruppo Condé Nast, RTL 102.5 e di una rete di partner selezionati tra le più prestigiose aziende che operano sul territorio italiano, che per sei mesi sosterranno il neo imprenditore nelle fasi dello sviluppo dell’impresa.
L’appuntamento per scoprire l’idea vincitrice di GoBeyond è per l’11 giugno alla Camera di Commercio di Roma, in occasione dell’annuale convegno di SisalPay.
Ma quali sono i fattori che hanno premiato le tre idee finaliste? Il contenuto tecnologico e la capacità di soddisfare un bisogno concreto, sia innovando sia migliorando sistemi già esistenti, costituiscono l’essenza di DbGlove, LyB – Leave Your Baggage e Remidi T8.
Newsletter