San Filippo Neri (Firenze 1515-Roma 1595), il “papà” degli oratori, lo festeggiamo il 26 maggio

0
20 Numero visite

Fiorentino di nascita, passò buona parte della sua vita tra i giovani di Roma. Per allontanarli dal male, fondò un oratorio, nel quale si eseguivano letture spirituali, canti e opere di carità. San Filippo era assistito da alcuni giovani chierici che egli nel 1575 organizzò nella Congregazione dell’Oratorio. Per la sua società costruì una nuova chiesa, la Chiesa Nuova, a santa Maria “in Vallicella”.

San Filippo rifulse per il suo amore verso il prossimo, la semplicità evangelica, la letizia d’animo, lo zelo esemplare e il fervore nel servire Dio. Diventò famoso in tutta la città e la sua influenza sul popolo romano del tempo fu incalcolabile. Gioviale, aperto, buono, ma anche dotto e spiritualmente profondo dedicò tempo e attenzioni ai ragazzi di strada della Roma del Cinquecento sfamandoli, facendoli giocare, assicurando loro un minimo di istruzione e curando la loro crescita religiosa.

Alla sua figura si sono ispirati il film “State buoni se potete” (con l’omonima canzone di Branduardi) e lo sceneggiato tv Preferisco il paradiso (con Gigi Proietti).
Nella Vita di san Filippo Neri non ho trovato tracce evidenti di guarigione di persone sorde e/o mute, ho trovato però un vecchio libro in cui si parla dei miracoli di san Filippo, il quale ha convertito diverse persone che erano sorde all’ascolto delle sue prediche e mute nella preghiera e nell’accostarsi alla santa confessione.

In “La Scuola del gran maestro di spirito S. Filippo Neri” di Giuseppe Crispino ci sono due capitoli i cui titoli sono: “Filippo, a somiglianza di Cristo, restituisce la loquela a Mutoli corporali e spirituali” e “Filippo, a somiglianza di Cristo, restituisce l’udito a Sordi corporali e spirituali”.
San Filippo Neri è uno degli speciali protettori della congregazione Piccola Missione per i Sordomuti.

San Filippo Neri fb

P. Vincenzo Di Blasio

 

SAN FILIPPO NERI e la PICCOLA MISSIONE PER I SORDOMUTI

La Piccola Missione per i Sordomuti, congregazione fondata dal Venerabile Giuseppe Gualandi, ha diversi motivi per associarsi ai “Padri dell’Oratorio – Filippini” nei festeggiamenti del loro fondatore San Filippo Neri.

Infatti nelle Costituzioni e nel libretto delle preghiere “Preghiamo insieme” della PMS San Filippo Neri viene inserito nel gruppo dei santi cari alla Congregazione: “I piccoli missionari nutriranno una speciale devozione a San Giuseppe e a quei santi che più si distinsero nello zelo per il bene delle anime, particolarmente a San Filippo Neri, a Sant’Ignazio di Loyola e a San Vincenzo de’ Paoli… Protettore della Piccola Missione è San Francesco di Sales, che espresse tutta la sua mitezza nell’educazione di un sordomuto…”.                                                                                                                                                        Il 26 maggio è poi una data importante per la Piccola Missione perché:

– il 26 maggio 1884 fu fondata la casa pms di Roma                                                                                                   – il 26 maggio 1885 fu fondata la casa pms di Firenze

– il 26 maggio 1984 fu aperta la casa di Londrina in Brasile.

Questa la preghiera comunitaria che i religiosi della PMS rivolgono a San Filippo Neri una volta la settimana: “A San Filippo Neri per ottenere il suo zelo per la salute delle anime.

PREGHIAMO – O Padre, che glorifichi i tuoi santi e li doni alla Chiesa come modelli di vita evangelica, infondi in noi il tuo spirito che infiammò mirabilmente il cuore di san Filippo Neri. Per Cristo nostro Signore. Amen.

San Filippo Neri prega per noi.”

Nella Vita di san Filippo Neri non ho trovato tracce evidenti di guarigione di persone sorde e/o mute, ho trovato però un vecchio libro in cui si parla dei miracoli di san Filippo che ha convertito diverse persone che erano sorde all’ascolto delle sue prediche e mute nella preghiera e nell’accostarsi alla santa confessione.

In La Scuola del gran maestro di spirito S. Filippo Neri…, di Giuseppe Crispino ci sono due capitoli i cui titoli sono: “Filippo, a somiglianza di Cristo, restituisce la loquela a Mutoli corporali e spirituali” e “Filippo, a somiglianza di Cristo, restituisce l’udito a Sordi corporali e spirituali”.

P. Vincenzo Di Blasio

Newsletter