S. Giovanni di Beverley (650 – 721), vescovo di York (Inghilterra)

0
210 Numero visite

Nacque ad Harlam nello Yorkshire (Inghilterra) e studiò a Canterbury. Entrò nel monastero di Whitby, fu consacrato vescovo di Hexam e divenne vescovo di York.
Nel 717, affaticato dall’austerità e dai gravosi compiti episcopali, rinunciò alla carica e si ritirò nel monastero di Beverley, dove morì il 7 maggio del 721.

Questo monastero fu distrutto poco tempo dopo dai danesi, ma il re Athelstan, ottenuta una grande vittoria sugli scoti per la sua intercessione miracolosa, fece costruire nello stesso luogo una grande chiesa.

Fece parlare un bambino sordomuto. Secondo il racconto del Venerabile Beda, prima gli insegnò ad articolare le lettere dell’alfabeto, poi le sillabe, quindi le parole e le frasi. A quel tempo si parlò di miracolo, anche se, considerate le circostanze e specialmente la gradualità dell’esercizio fatto dal santo vescovo nel dare la parola al sordomuto, fa piuttosto pensare a un primo tentativo dell’istruzione orale ai sordomuti.

Giovanni di B. fu canonizzato da Benedetto IX nel 1037. La sua festa si celebra il 7 maggio, il 25 ottobre in Inghilterra.

 

 

 

 

 

P. Vincenzo Di Blasio

Newsletter