PUBBLICITA

Giornate romane per la stellina del nuoto maceratese Maria Chiara Cera. La 21enne pluricampionessa italiana nelle gare dei non udenti e già convocata agli Europei tenutisi a Lublino, è tra i 9 atleti chiamati nella Capitale dalla Federazione Sport Sordi Italia.

PUBBLICITA

di Andrea Scoppa
Redazione Il Resto del Carlino

Nella piscina Aquatibur si sta svolgendo una 3 giorni di ritrovo ed allenamenti riservati ai ragazzi e alle ragazze top della penisola e, di fatto, uno stage che mette insieme coloro che si giocano il posto per le Deaflympics che si terranno a Caxias do Sul in Brasile nei primi quindici giorni di maggio. Le convocazioni ufficiali saranno diramate dopo i tricolori di febbraio e la Cera ha altissime probabilità di farcela, del resto in estate ha trionfato con 6 ori in 6 gare agli Assoluti di Pesaro e spesso primeggia anche sfidando i normodotati.

Assieme a lei a Roma ci sono altre due figure di spessore per l’attività natatoria del capoluogo come Mauro Antonini (con lei nella foto), presidente del Centro Nuoto Macerata e direttore tecnico della nazionale dei sordi.

Ancora, c’è Franco Pallocchini, team manager del CN Macerata ed eletto come rappresentante dei tecnici nel Consiglio nazionale della FSSI

 

PUBBLICITA
Notizia