La nazionale di pallavolo sordi farà tappa a Prato dal 30 aprile al 2 maggio per il primo raduno del 2021 in vista dei mondiali di categoria, che si disputeranno a settembre a Chianciano Terme.

Non è la prima volta che Prato ospita la nazionale, ma stavolta il raduno ha una valenza ulteriore: è un messaggio di ripartenza. L’organizzazione è a cura del Vintage Volley People Prato, in collaborazione con Cgfs, 29 Martiri, Viva Volley, Volley Viaccia e Volley Vaiano. La palestra in cui si svolgerà il raduno è quella della scuola De André. Gli allenamenti si disputeranno fin dalla serata del venerdì, poi doppia seduta il sabato e ultima rifinitura domenica mattina.

Il responsabile tecnico del gruppo è Matteo Zamponi, affiancato dai due ex atleti della nazionale Teodoro Fischetto e Diego Pieroni, con la consulenza della mental coach Giulia Momoli. Nella rosa c’è pure il pratese Alberto Caselli, atleta della Pieve Volley, che con la nazionale ha già disputato una olimpiade e due europei.

Gli atleti della nazionale il 1° maggio saranno ricevuti in Comune, dove si terrà un incontro alla presenza del sindaco Biffoni, dell’assessore Vannucci, degli esponenti del Cgfs Grifasi, Becheri e Pecchioli, e della presidente della commissione Sport, Sciumbata.

 

Newsletter