“Ci serve uno sponsor tecnico”: così nasce il legame tra Nazionale Sorde e TeamSportID

0
189 Numero visite

LODI – Tutto nasce da un appello, fatto dalla Nazionale di volley femminile sorde, in occasione di un momento speciale. Alla squadra di Alessandra Campedelli hanno appena consegnato il premio come “personaggio sportivo paralimpico dell’anno” ai Gazzetta Sports Awards. È il dicembre scorso, qualche mese dopo lo splendido argento alle Olimpiadi dei Sordi di Samsun, in Turchia, e il messaggio di capitan Ilaria Galbusera e compagne è chiaro: “Ci serve uno sponsor tecnico”.

Nazionale sorde Under 21 con Vittorio Canidio e Luana Martone

Ed è qui che la storia della rappresentativa pallavolistica azzurra del movimento sportivo sorde si intreccia con quella di Vittorio Canidio e della sua azienda: la TeamSport ID, una realtà di San Martino in Strada, in provincia di Lodi, che si occupa di forniture sportive, dall’abbigliamento alle strumentazioni, per un numero cospicuo di discipline sportive, dal basket al calcio, passando, naturalmente, per la pallavolo, e arrivando fino al tennis e al tempo libero.

“È stato tutto molto naturale – racconta Vittorio Canidioabbiamo letto di questo appello, delle avventure sportive di queste ragazze e grazie al fotografo e amico Luca Pietro Santi ho conosciuto Alessandra Campedelli. É bastato un messaggio e una stretta di mano per arrivare dove siamo oggi. Con un tempo record, siamo riusciti a far avere l’abbigliamento “azzurro” alla squadra, fornitura che poi abbiamo allargato anche alla rappresentativa maschile”.

Un’idea concreta e importante quella di Canidio e della sua azienda ma anche una bella opportunità: “Annualmente, destiniamo una parte del budget a cause sociali. Ma in questo caso, oltre ad essere stato un gesto concreto che sicuramente dà una mano ad un gruppo che rappresenta il nostro Paese, credo si tratti anche di una bella opportunità per noi. La Nazionale è la Nazionale. E queste ragazze non sono assolutamente meno importanti delle squadre udenti. La nazionale seniores ha raggiunto, l’estate scorsa, un fantastico argento alle Olimpiadi anche se, ci tengo a sottolinearlo, questo non è l’aspetto più importante per noi. Certo, siamo i primi ad essere felici se le squadre che vestiamo vincono, facciamo festa tutti insieme. Ma la differenza la fanno sempre le persone, l’approccio e, in questo caso, è stato proprio così. Abbiamo voluto legare il nostro marchio ad un messaggio positivo che, a sua volta, si mescola alle nostre emozioni: quando siamo in una palestra e guardiamo una partita con il solo rumore del pallone, per noi, è qualcosa di pazzesco”.

Nella famiglia di TeamSportID, c’è anche Only4Team, un portale che permette alle squadre sportive di sviluppare il proprio sito internet, di gestire il magazzino, i fornitori. Anche questo marchio sarà sulle maglie della Nazionale. “Quando a gennaio abbiamo consegnato il materiale alle ragazze è stato speciale: vedere nei loro occhi la soddisfazione, la felicità di essere considerate importanti è stato per noi un grande regalo”.

Dal 4 al 10 giugno, la Nazionale Under 21 parteciperà agli Europei di categoria, così come anche la Nazionale maschile. Entrambe le rappresentative della Federazione Sport Sordi Italia, la FSSI, vestiranno TeamSportID: “Ovviamente ci saremo personalmente” conclude Vittorio Canidio.

di FSSI

News

Newsletter