Pisa Marathon, edizione da record: al via più di 3mila atleti da 55 nazioni

0
857 Numero visite

Tutto pronto per l’edizione 2015: appuntamento per domenica 20 dicembre. L’assessore allo Sport, Sanzo: “Evento cresciuto tantissimo negli ultimi anni. Un valore aggiunto per la città, anche dal punto di vista turistico e commerciale”

di Tommaso Fabiani

mezza maratona citta pisa-2Più di 3.200 atleti provenienti da 55 paesi del mondo. Sono questi i numeri della Pisa Marathon che domenica 20 dicembre animerà le vie del centro cittadino. “Una manifestazione – afferma l’assessore allo Sport, Salvatore Sanzo – che negli ultimi anni è cresciuta esponenzialmente fino a diventare una delle dieci maratone più importanti a livello nazionale. E’ inutile dire che, oltre allo sport, rappresenta anche un valore aggiunto dal punto di vista turistico e commerciale. Un ringraziamento anche agli sponsor, senza i quali questo tipo di eventi non sarebbero possibili”.

I NUMERI. In totale sono più di 3.200 gli iscritti. Tra questi 1450 parteciperanno alla maratona mentre saranno 1750 gli atleti che gareggeranno nella mezza maratona. “Insieme agli atleti – dice Andrea Maggini, uno dei responsabili organizzativi dell’evento – più di 1500 accompagnatori. E poi ancora 700 volontari, giornalisti, medici, fotografi. Tra gli atleti anche 2 non vedenti, 9 persone sordomute e 10 disabili, che verranno spinti nel raggiungimento dell’obiettivo da 80 ‘maratonabili'”. Numeri che testimoniano l’importante ricaduta economica che manifestazioni del genere possono avere sul territorio. “Lo sforzo –  afferma Antonio Veronese, presidente di Confesercenti Pisa – è quello di continuare a far crescere l’evento, cercando di offrire agli atleti e alle persone che li seguono anche un’adeguata offerta turistica, in modo da convincerli a fermarsi in città per diversi giorni”.

ISCRIZIONI CHIUSE. Chiuse le iscrizioni online l’organizzazione sta valutando la possibilità di mettere in palio altre pettorine nelle giornate di venerdì 18 e sabato 19 dicembre allo sport Expo di via Chiarugi, all’interno degli impianti del Cus Pisa. Ancora aperte invece le iscrizioni alla Happy Chritmas Family Run, le corse non competitive benefiche di 3, 7 e 14 km. Per partecipare rivolgersi all’erboristeria ‘Germe di grano’ in piazza Vittorio Emanuele II.

TORRE PENDENTE APERTA E CONVENZIONI. Grazie a un accordo stipulato con l’Opera della Primaziale Pisana apertura straordinaria serale della Torre pendente per tutti i maratoneti e i loro accompagnatori da venerdì 18 a lunedì 21 dicembre, con visite guidate del complesso monumentale. Convenzioni anche con Palazzo Blu per la mostra di Toulouse Lautrec e, sempre con l’Opera della Primaziale, per l’esposizione di Arnaldo Pomodoro.

CURIOSITA’. A partecipare all’evento anche Stefano Iacoponi, senza fissa dimora romano che dal 2001, grazie alla passione per lo sport e la corsa, ha trovato un nuovo equilibrio in un’esistenza difficile. Negli ultimi anni ha partecipato a 25 maratone e domenica si troverà ai nastri di partenza della maratona di Pisa. Mentre Stefano correrà 6 volontari del Progetto Homeless saranno coinvolti nell’organizzazione dell’iniziativa: dalle 6 del mattino fino alle 16 si alterneranno intorno alla struttura di via Conte Fazio occupandosi della sistemazione delle transenne, della gestione del traffico e di dare indicazioni sul percorso agli atleti. “Iacoponi – spiega l’assessore al Sociale, Sandra Capuzzi – sarà un testimonial di come lo sport possa essere motore di integrazione importante per persone che si trovano in situazioni di marginalità”.

IL SUPPORTO DEL CLUB SCHERMA ‘DI CIOLO’. Il connubio tra le due importanti realtà sportive cittadine si concretizzerà con la presenza di schermitori tra i quali anche tra cui anche la due volte campionessa mondiale  Martina Batini, ed i nazionali Chiara Cini, Gabriele Cimini e Tommaso Ciuti. Insieme ai Maestri dello staff e agli amici della  scherma Di Ciolo forniranno il loro ausilio agli oltre tremila podisti in gara presidiando gli angoli del circuito cittadino. Dal canto suo il comitato organizzatore della gara invita tutti i partecipanti alla corsa a devolvere la cauzione del chip elettronico utilizzato per l’attuazione del progetto ‘Diversamente campioni’ della Scuola Di Ciolo. Da sempre quest’ultima si occupa di integrazione tramite la scherma e la vita di palestra.

PISAMARATHON: PERCORSI DI GARA E MODIFICHE AL TRAFFICO

 

http://www.pisatoday.it

Newsletter