Basket, alle Olimpiadi la Nazionale femminile sorde in finale per il 5° posto

0
1.411 Numero visite

Battuta la Russia 49-48: ora la partitissima col Giappone. “Una vera impresa per una squadra nata appena tre anni fa grazie al gran lavoro del Dt Beatrice Terenzi”

basketsorde
La Nazionale di basket femminile sorde (Foto Ferri)

Pesaro, 2 agosto 2013 – Strepitosa vittoria della Nazionale di basket femminile sorde, che alleOlimpiadi di Sofia ha battuto ieri la Russia per 49-48, guadagnando così il diritto a giocare la finale per il 5°-6° posto, domani (sabato) contro il Giappone, che ha sconfitto a sorpresa la Bielorussia.

Palpitante il finale di gara. Dopo aver recuperato sette punti alle russe, le azzurre silenziose sono andate a giocarsi la palla del possibile pareggio con Simona Cascio che, da sotto, ha trovato il canestro e pure il fallo. La mano del pivot non ha tremato dalla lunetta, siglando il punto che è valso la vittoria, visto che poi le russe hanno sbagliato l’ultimo tiro contro l’arcigna difesa messa in campo da coach Sara Braida dopo un provvidenziale time-out.

“Siamo state bravissime, con una titolare infortunata (Verusca Pastorelli) schierata solo per 5’ la squadra si è compattata e ha fornito una prova di incredibile temperamento” dice l’allenatrice azzurra. Una vera impresa per una squadra nata appena tre anni fa grazie al gran lavoro del Dt Beatrice Terenzi e che, male che vada, avrà messo comunque dietro di sè tre squadre ai Giochi Olimpici. Ma col Giappone si può fare. E allora sarebbe davvero gloria e qualificazione ai prossimi Mondiali di Taipei del 2015.

http://www.ilrestodelcarlino.it/

Newsletter