Sordo e vincente: mister Carlo Alberto è campione d’Italia

1
2.386 Numero visite

2CarloAlbertoCampioneBGCarlo Alberto De Marco, un giovane allenatore di Stezzano, ha conquistato Scudetto e Supercoppa italiana di Calcio a 5 con il “Real e non Solo” di Torino. La FIGC gli nega il corso da allenatore professionista: “Decisione assurda e ingiusta, ma io non mi fermo”

di Mauro Paloschi

Carlo Alberto De Marco
Carlo Alberto De Marco

Carlo Alberto De Marco sotto le luci della ribalta in campo nazionale F.S.S.I ( Federazione Sport Sordi Italia). Il giovane allenatore di Stezzano ha conquistato due prestigiosi trofei con la sua squadra di calcio a 5, il Real e non Solo di Torino: Scudetto e Supercoppa Italiana.

Sordo, di origini calabresi ma bergamasco di adozione, Carlo Alberto inizia la sua carriera da allenatore nel 2008 partecipando al corso base sul calcio a 5 organizzato dal C.S.I. di Bergamo: “E’ sempre stato uno il mio sogno –racconta il ragazzo-. Ringrazio in particolare gli istruttori Elio Zanenga e Massimiliano Santini, che mi hanno insegnato le basi per diventare allenatore. Grazie a loro ho impratao molte cose utili”. Terminato il corso gli viene affidata la squadra U.S. Sordi di Bergamo che partecipa al campionato C.S.I. con la quale, per due anni consecutivi, ottiene buoni piazzamenti in classifica, e rimane direttore tecnico della squadra orobica fino al 2011.

Al termine della stagione lascia Bergamo e l’ U.S. Sordi Bergamo per allenare la squadra Real e non Solo di Torino. La sua carriera nella città piemontese purtroppo non inizia nel migliore dei modi. Viene squalificato per diversi mesi durante il torneo di Coppa Italia e la sua squadra viene eliminata in semifinale. Il riscatto arriva però quest’anno, quando la sua squadra conquista il titolo di campione d’Italia: “E’ il traguardo di un percorso di lavoro importante –continua mister De Marco- fatto di tanto lavoro e sacrificio con i miei ammirabili ragazzi”. Un successo certificato anche dalla convocazione di alcuni suoi giocatori in Serie C.

Per la conquista dello scudetto, dopo la Final Four giocata a Palermo, la sua squadra ha prima superato, in semifinale, Palermo per 7-4 e in finale, dopo i tempi supplementari, ha battuto Reggio Calabria per 9 a 6 raggiungendo così il tanto desiderato obiettivo di conquistare il titolo di campione d’Italia. Nuova prestigiosa vittoria in Supercoppa Italiana: il Real e non Solo strapazza l’altra compagine torinese U.S. Torinesi, detentore della Coppa Italia, per 7 a 4 disputato sul parquet del Palazzetto di Torre Boldone. “Un ringraziamento particolare va alla società per la fiducia che mi ha dato fin dal primo giorno che sono arrivato. Penso sia la cosa più importante, in qualsiasi attività”.

Sulle ali dell’entusiasmo ora l’allenatore è pronto a rincorrere il suo prossimo sogno: la conquista del DCL (Deaf Champions League Futsal). Tra le soddisfazioni non manca però una piccola delusione: l’ impossibilità di partecipare al corso per il conseguimento del patentino allenatore calcio a 5 della FIGC a Coverciano: “La mia domanda di partecipazione è stata respinta a causa della sua “disabilità motoria” –spiega il ragazzo-. Questo dimostra come ci sia ancora grossa confusione tra disabilità motoria e sensoriale. Perché un sordo, che non presenta problemi fisici, non può partecipare al corso pur avendo come ausilio l’interprete L.I.S.(Lingua Italiana Sordi)?”

Ma Carlo Alberto non si abbatte: “Voglio continuare per la mia strada con passione e imparare molte cose nuove per poter poi insegnare ai giovani sordi i fondamentali di questo magnifico sport”.

http://www.bergamonews.it/

Newsletter

1 commento

  1. Sono Luca Rotondi, candidato a “Consigliere Federale Rappresentante Atleti” dell’Assemblea Nazionale Elettiva per il rinnovo delle cariche FSSI il 14 dicembre.
    Ho letto con attenzione il tuo bel e positivo articolo, se sarò eletto ti prometto che mi attiverò seriamente con chi di dovere (FIGC e CONI) per inserirti al prossimo corso per il conseguimento del Patentino Allenatore calcio a 5.
    Cordialmente,
    Luca Rotondi