Bowling. Brunswick, i primi 50 anni

1
3.310 Numero visite

L’impianto dell’Acqua Acetosa è nato nel 1963.

È da qui che la disciplina sportiva si è affermata in Italia

bowwwImmagini vicine al filtro giallo, ricche di fascino, capaci di evocare le pubblicità di un tempo, molto «disegnate», quasi caricaturali. Ma in grado, comunque, di stupire, sull’abbrivio degli anni Cinquanta, quelli della ricostruzione del Paese, fino all’inizio di quegli anni ’60 che portarono a Roma le Olimpiadi. Il tutto, imbevuto di un mito americano vissuto a larghi sorsi anche grazie al boom economico.

Un prologo necessario per comprendere i motivi del successo intramontabile del Bowling Brunswick, vero e proprio tempio italiano della disciplina. Una struttura che negli anni ’60 sembrava quasi spaziale e che dopo cinque decenni resta all’avanguardia: merito di restyling sempre mirati, col conforto della migliore tecnologia e di un’architettura calda, funzionale e coinvolgente.

Aspetti che non mancheranno di rendere ancora migliore l’atmosfera di una ricorrenza importante: quella dei 50 anni del Brunswick. L’evento sarà festeggiato domenica 24 marzo, a partire dalle ore 11, con un «Brunch di Primavera». L’occasione sarà propizia per rendere trangibile la solidarietà in favore degli orfani assistiti dall’Associazione Onlus Progetto Tanzania.

E ora qualche spicchio di storia. Il centro sportivo «Bowling Brunswick» nasce nel 1963 per volontà della Brunswick statunitense, rilevata poi da Enrico Vietri atleta e campione italiano di fama internazionale. La storia del bowling in Italia nasce in questo storico centro, coordinata dalla famiglia Vietri attraverso la Brunit Srl concessionaria dell’impianto. Nel settembre del 1995 Walter Pittigliani rileva il 50% della Brunit Srl contribuendo così a una sostanziale ristrutturazione. Nel giugno del 2006 il figlio di Enrico Vietri, Massimiliano, e i figli di Walter Pittigliani, Katia e Paolo, fondano un’Associazione sportiva denominata Brunswick Roma Team con l’intento di dare una maggiore spinta alla promozione dello sport nei confronti dei diversamente abili.

Le manifestazioni sportive all’interno del Centro sono numerosissime e spaziano dall’evento sportivo comunale a quello internazionale. Sarebbe difficile fare una lista completa perché le competizioni sono all’ordine del giorno e, inoltre, si svolgono regolari tornei settimanali di tipo aziendale come i tradizionali Grandi Marche e Tris misto. In particolare, il Centro ha ospitato per diversi anni il Torneo dei non udenti al punto che il Brunswick è stato sede nel 2000 del Campionato mondiale della categoria, con la partecipazione di 40 Nazioni.

Il Brunswick è stato anche il primo promotore della Scuola di Bowling: e – come ha sottolineato Katia Pittigliani – attraverso politiche economiche molto vantaggiose per gli allievi e per gli associati è cresciuta di anno in anno fino a raggiungere i 3.000 tesserati che godono di tariffe agevolate e di numerose opportunità.

Marino Collacciani

http://www.iltempo.it

1 commento

  1. […] Il centro sportivo «Bowling Brunswick» nasce nel 1963 per volontà della Brunswick statunitense, rilevata poi da Enrico Vietri atleta e campione italiano di fama internazionale. La storia del bowling in Italia nasce in questo storico centro, coordinata dalla famiglia Vietri attraverso la Brunit Srl concessionaria dell’impianto. Fonte: Bowling. Brunswick, i primi 50 anni […]