Il Torino Film Festival per una cultura accessibile a tutti

0
1.043 Numero visite

La cultura come strumento reale di miglioramento della qualità di vita e d’inclusione sociale, come bene comune a cui tutti devono poter accedere.

La-mossa-del-pinguinoQuesta l’idea alla base di Torino + Cultura Accessibile, un progetto finalizzato alla resa accessibile della programmazione culturale cittadina alle persone con deficit uditivi e visivi. E sono due appuntamenti previsti dal Torino Film Festival a inaugurare quindi l’iniziativa della Fondazione Carlo Molo onlus, che da anni opera in ambito regionale creando attività sociali e sociosanitarie con particolare attenzione alla ricerca neuroscientifica, alla sessuologia e all’afasia.

Il primo è la resa accessibile (con audio descrizione e sottotitolazione in italiano) del film di Claudio Amendola La mossa del pinguino. La proiezione accessibile è una sola: sabato 30 novembre alle ore 14.30 nella sala uno del Cinema Massimo. Interpretato da Edoardo Leo, Ricky Memphis, Antonello Fassari, Francesca Inaudi ed Ennio Fantastichini, l’esordio alla regia del popolare attore romano è incentrata su Bruno, un trentenne che non ha ancora trovato una direzione da dare alla sua vita e che dopo l’ennesimo fallimento, che gli è costato gran parte dei suoi risparmi, ha un’intuizione tanto folle quanto coraggiosa: scoperto il curling, sport invernale poco conosciuto, decide di fondare una squadra per partecipare alle selezioni per le Olimpiadi invernali di Torino 2006.

La seconda iniziativa prevede invece la proiezione speciale del cortometraggio Un altro ritmo di Giancarlo Tovo in apertura del programma di Spazio Torino, sabato 23 novembre alle ore 19.15 e in replica domenica 24 novembre alle ore 11.30. Il film, prodotto dalla Fondazione Carlo Molo Onlus e dal Museo Nazionale del Cinema – Servizi educativi, mette a fuoco il disagio provocato dell’afasia (un’alterazione del linguaggio dovuta a lesioni alle aree del cervello deputate alla sua elaborazione), raccontando la giornata di una persona afasica, il suo pensiero lucido e presente, e la sua difficoltà a esprimersi.

Torino + Cultura Accessibile, un’iniziativa patrocinata da Regione Piemonte, Città di Torino e Provincia di Torino, nasce con l’obiettivo di incentivare un cambiamento culturale che generi profondi mutamenti dei modelli organizzativi e gestionali, ancor prima che strutturali, in un’ottica volta a garantire la piena inclusione e partecipazione alle attività culturali di tutti e di ciascuno, indipendentemente dalle specifiche esigenze e abilità.

La resa accessibile è curata da  Sub-ti limited, Londra e Sub-ti Access, Roma.

Firma anche tu qui la petizione.

http://www.torinofilmfest.org/

 

Daniela Trunfio

Fondazione Carlo Molo onlus

Newsletter