Al via il premio “Sorriso diverso Venezia Award” per il miglior film italiano e straniero

0
33 Numero visite

Per il decimo anno consecutivo, si rinnova la collaborazione tra la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e la Dream On che eredita il premio “Sorriso diverso Venezia Award” dall’organizzazione del Festival internazionale del film corto Tulipani di seta nera, l’Università cerca lavoro e la TSN srls.

Comunicato stampa: cs Sorriso Diverso

Il premio collaterale di Critica Sociale “Sorriso Diverso Venezia Award” si svolgerà venerdì 11 Settembre, alle ore 16:00, presso l’Hotel Excelsior, teatro della premiazione sarà lo Spazio Incontri Venice Production Bridge.

Una giuria di esperti del mondo del cinema  composta da Catello Masullo (Presidente di Giuria), Paola Dei (vice Presidente di Giuria), Armando Lostaglio, Rossella Pozza, Marcello Zeppi che decreteranno il “Miglior Film Italiano” e il “Miglior Film Straniero”

Sono 19 le opere in lizza per il suddetto premio, selezionate dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia distribuite nelle diverse rassegne della 77 Mostra di Venezia, a partire da quelle in Concorso: “Quo Vadis, Aida” di Jasmila Žbanić; “Khorshid” di Majid Majidi; “Un Morgen Die Ganze Welt” di Julia von Heinz; “Notturno” di Gianfranco Rosi; “Nuevo Orden” di Michel Franco; “Nomadland” di Chloé Zhao. Nella sezione Orizzonti: “The Wastelanddi Ahmad Bahrami; Meel Patthar (Milestone)” di Ivan Ayr; “Gaza Mon Amour”di Tarzan Nasser; “The Man Who Sold His Skin” di Kaouther Ben Hania; “Listen” di Ana Rocha De Sousa; “Selva Tragica” di Yulene Olaizola; “Nowhere Special” di Uberto Pasolini. Tra i Fuori Concorso:  “Final Account” di Luke Holland; “Greta” di Nathan Grossman; “Narciso En Ferias” di Renato Terra e Ricardo Calil; “One Night in Miami” di Regina King; “Run Hide Fight” di Kyle Rankin. Il film selezionato dalla settimana della critica: “Non odiare” di Mauro Mancini.

“La Biennale di Venezia crede nell’interesse sociale rappresentato dai film presenti in rassegna, in questo anno particolare per i danni creati dal COVID la nostra attenzione andrà anche al settore del turismo che tanto sta soffrendo economicamente le nuove leggi sui viaggi e sulla convivenza negli spazi comuni”, proprio da questo concept il presidente Diego Righini in collaborazione con Enit – L’Agenzia Italiana del Turismo, consegnerà il premio  “il Viaggio Turismo ENIT” al film che meglio valorizzi l’immagine della bellezza dell’Italia nel mondo per il rilancio del turismo italiano.  La giuria dell’edizione speciale del premio ENIT sarà composta dal direttivo dell’ Italian Film Commission, presieduta da Cristina Priarone – Presidente dell’Italian Film Commission e direttore di Roma Lazio Film Commission, con Paolo Manera – Vice Presidente Italian Film Commission e direttore Torino Piemonte Film Commission e Luca Ferrario – Vice Presidente Italian Film Commission e direttore Trentino Film Commission. Sono 7 le opere in lizza per il premio:  “Le Sorelle Macaluso” di Emma Dante; “Padrenostro” di Claudio Noce; “La verità su la Dolce Vita” di Giuseppe Pedersoli; “Molecole” di Andrea Segre; “Salvatore” di Luca Guadagnino; “Lacci” di Daniele Lucchetti; “Lasciami Andare” di Stefano Mordini

Il Sorriso diverso Venezia Award, si inserisce nell’ambito della “mission” del cinema di interesse sociale che valorizza le diversità e protegge le fragilità delle persone, promosso in Italia da L’Università Cerca Lavoro con il sostegno di MIBACT, MIUR, Regione Lazio, Istituto Cine-TV Rossellini Roma Lazio Film Commission – che vede in prima linea il Presidente Diego Righini, il Direttore artistico Paola Tassone, il produttore esecutivo Leonardo Jannitti Piromallo e la presidente dell’Associazione UCL Ilaria Battistelli: il Premio collaterale di Venezia da anni si occupa di utilizzare lo strumento cinema come valorizzatore di tematiche sociali, portando all’attenzione del pubblico prodotti cinematografici interessanti con messaggi di vita vera che forniscano grandi momenti di riflessione, speranza, rispetto e capacità di ascolto.

Maria Rita Marigliani

 

Newsletter