Gli spettacoli di “Allegro con Brio 2020” tradotti nella lingua dei segni

La rassegna a cura della biblioteca civica Pietro Ceretti in programma dal 2 al 9 agosto

0
20 Numero visite

E’ la traduzione nella lingua dei segni di quello che accade in scena la principale novità dell’edizione 2020 di “Allegro con brio”, la rassegna a cura della biblioteca civica Pietro Ceretti in programma dal 2 al 9 agosto.

Ne ha parlato alla presentazione all’esterno del bar del centro eventi “Il Maggiore” il direttore Andrea Cassina. “Quest’anno possiamo disporre di una risorsa importante, Rachele Papiri, che ha tradotto nella lingua dei segni gli interventi di chi ha parlato prima di me. Una risorsa presente sul territorio che abbiamo ritenuto di dover sfruttare a beneficio di quanti non riescono a causa della loro menomazione fisica a seguire gli spettacoli. E’ giusto allargare il più possibile la platea del nostro pubblico”.

“Quella che sta per partire – ha sottolineato Riccardo Brezza, assessore alla Cultura – è una edizione non scontata per tutto quello che abbiamo vissuto nei mesi precedenti e, in parte, stiamo ancora vivendo. E’ importante ricominciare ad uscire, a ritrovarsi per assistere a degli spettacoli sia pure con le cautele imposte dalle normative vigenti. E’ un appuntamento che siamo riusciti a confermare grazie alla collaborazione delle associazioni organizzatrici di altre iniziative e del sostegno finanziario della Fondazione comunitaria, sempre al nostro fianco, cui quest’anno s’è aggiunta la CRT”.

“E’ un piacere essere qui – ha aggiunto Paolo Ricci (Fondazione comunitaria) -, riallacciare i rapporti, ritrovare un po’ di confidenza. E’ lo spirito che anima la Fondazione, siamo contenti di essere ancora una volta al vostro fianco”.

Prima di Cassina sono intervenute Antonella Cirigliano, direttrice artistica di Cross Award che ha inserito due appuntamenti in “Allegro con brio” e Matilde Zanni, presidente dell’associazione XXI Marzo.

Gli appuntamenti: domenica 2 agosto, sul lungolago di Pallanza, torna il “Carillon” vivente: una ballerina che danza su un pianoforte a coda accompagnata dal vivo dal pianista. Lunedì 3 alle 21,15, sulla terrazza del bar de “Il Maggiore”, Mathias Martelli presenta il suo libro “T’amo aspettando il contraccolpo”. Sempre il 3 luglio, alle 21,15 nel parco di villa Maioni appuntamento con Andrea Vitali e Francesco Pellicini: Grand Tour…. Viaggio fantastico sul lago di Como”.  Il 4 agosto, nello spazio Incontri alle 18, c’è Gianpiero Mughini a colloquio con l’editore novarese Roberto Cicale (Interlinea). Sempre il 4, nel parco della biblioteca alle 21,15, torna Mathias Martelli con uno spettacolo tratto dal “Mistero Buffo”, di Dario Fo e Franca Rame. Mercoledì 15, alle 18, il fumettista Tito Faraci presenta il suo ultimo libro “Spigole” (spazio Incontri, bar Il Maggiore). Alle 21,15 nel parco c’è Iaia Forte. Giovedì 6 alle 17,30, passeggiata da Suna a Fondotoce con Franco Arminio, in collaborazione don Cross Award Walk Edition. Alle 21,15 Armino sarà nel parco di villa Maioni. Il 7 Giovani Za presenta il suo remando d’esordio “Stupidi e contagiosi”. Alle 21,15 concerto degli Elephant Claps nel parco della biblioteca. Tre gli appuntamenti per bambini nel fine settimana dell’8-9 agosto: uno alle 17 di sabato, due alle 17 e alle 18 di domenica. La sera dell’8 agosto è dedicata al Gran Galà Lirico. Il 9 alle 18 incontro con la scrittrice Laura Campiglio e il suo romanzo “Caffè Voltaire”. Chiude la rassegna, alle 21, 15, Guido Catalano, poeta ed artista con “E adesso basta poesie d’amore, e diamoci dentro”.

In caso di pioggia gli spettacoli in programma nel parco si tengono a “Il Maggiore”.

di 

Newsletter