IDEA: il Teatro Orazio Bobbio anche per i non udenti attraverso l’esperienza aumentata

0
159 Numero visite

26.10.18 | 16.00 – È stato presentato oggi al Teatro Orazio Bobbio di Trieste il progetto “I.D.E.A – INCLUSIVE DIGITAL EVOLUTION IN ACTION” che vede concretizzarsi la collaborazione avviata fra la “Contrada”, con la presidente Livia Amabilino, Roberto Pillon di “Area Science Park”, responsabile del coordinamento tecnico operativo del programma, e Giorgio Gerometta, amministratore di BIC Incubatori FVG.

“Un’iniziativa lodevole” – l’ha definita l’Assessore regionale alla Cultura Tiziana Gibelli -“che consentirà al pubblico di godersi al meglio gli spettacoli. Il progetto I.D.E.A., ‘Inclusive Digital Evolution in Action’, rappresenta uno strumento innovativo ed è un tema, quello dell’accessibilità al teatro, che mi sta particolarmente a cuore. La Regione Friuli Venezia Giulia non può che sostenere un progetto così meritevole”.

I.D.E.A. è un insieme di strumenti pensati per offrire agli spettatori un ascolto efficace e più coinvolgente, e per rendere il teatro accessibile, attraverso un’implementazione della tecnica di amplificazione dei suoni Dolby Surround, anche a coloro che non sentono o sentono poco, unita a una sopratitolazione comprendente un display, posizionato in alto sopra il palcoscenico, che consentirà ai non udenti, attraverso la trascrizione in tempo reale dei dialoghi degli spettacoli, di seguire le vicende degli attori sul palcoscenico nella sala del Teatro Orazio Bobbio di Via del Ghirlandaio.

Importanti sono infatti ormai i supporti tecnologici adottati anche a teatro, che da anni si innestano negli spettacoli con effetti video, scene virtuali, proiezioni su varie superfici, l’utilizzo del computer per simulazioni o addirittura la visualizzazione di Avatar, sfruttati per garantire una fruizione più coinvolgente dell’evento teatrale e per includere attivamente lo spettatore nel giudizio sulla qualità e il gradimento, per una fruizione non solo passiva dello spettacolo dal vivo. Del progetto fa parte, inoltre, un sistema per la valutazione della “customer satisfaction”, costituito da un totem con touch screen posto all’ingresso del Teatro, vicino alla biglietteria, che consentirà al pubblico di esprimere in tempo reale se l’IDEA, appunto, è stata gradita.

https://www.triesteallnews.it/

Newsletter