Festival Internazionale del Film di Roma: Blindsight Project e Subti curano l’accessibilità anche quest’anno

0
818 Numero visite

Logo-Festival-Roma-9Grazie a Subti e Blindsight Project, anche quest’anno il Festival Internazionale del Film di Roma, esattamente la nona edizione  che si svolgerà  dal 16 al 25 ottobre 2014 all’Auditorium Parco della Musica, garantirà su alcuni film i servizi di audiodescrizione e sottotitolazione digitale per le persone con disabilità visive o uditive (disabili sensoriali).  Subti realizzerà audiodescrizioni e sottotitoli anche quest’anno, grazie all’impegno e alla determinazione di Blindsight Project per il riconoscimento di un diritto quale quello dell’accesso libero alla cultura e allo spettacolo, e della disponibilità dell’organizzazione del festival che non ha voluto spezzare questo percorso importante, intrapreso proprio insieme a Blindsight Project, e che ha già visto protagoniste varie edizioni precedenti a questa dal 2010.

Ricordiamo a registi, produttori, ed anche distributori, italiani, che l’accessibilità totale di una proiezione costa intorno a €1000, e che una proiezione dovrebbe arrivare ai festival, nelle sale  o in dvd, già accessibile per Convenzione Onu ratificata anche dall’Italia anni fa. Per i più inesperti consigliamo la lettura delle Linee Guida per l’Audiodescrizione Filmica.

Blindsight Project ringrazia quindi l’organizzazione del Festival Internazionale del Film di Roma per queste prossime proiezioni, che saranno presenti nella nona edizione, e che soprattutto saranno per tutti, quale importante dimostrazione, dalla nostra nazione, di adeguamento alla civiltà e alla democrazia.

Con la speranza che si possa arrivare presto ad eliminare tutto questo, e che diventi invece la normalità fare un film con sottotitoli e audiodescrizione, e infine andare al cinema o ai festival senza problemi, tutti insieme.

Tutte le sale dell’Auditorium, per un totale  di oltre quattromila posti a sedere, saranno comunque a disposizione del Festival. Per dieci  giorni, dunque, la struttura firmata da Renzo Piano sarà il punto di riferimento per tutti gli appassionati di cinema e non solo, ospitando proiezioni, mostre, eventi, convegni, dibattiti. I 1300 mq del viale che conduce alla Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet al mondo.  (Leggi tutto da Momento Sera http://www.momentosera.com/articolo.php?id=26494).

Blindsight Project, felice di questa conquista, non facile considerando anche i tagli che il festival ha subito e l’assenza totale di film accessibili italiani, vi da appuntamento a presto per l’elenco e i titoli delle proiezioni accessibili, con rispettive sale e orari.

Blindsight Project rimane disponibile per informazioni via email a questo indirizzo: spettacolo@blindsight.eu .

Blindsight Project (Ufficio Stampa)

Newsletter