La Fondazione “Aiutare i bambini” lancia il banco per l’infanzia per i bambini in difficoltà in Italia

0
1.976 Numero visite

In 170 negozi Prénatal distribuiti su tutto il territorio nazionale sarà possibile donare beni di prima necessità come pannolini, biberon, asciugamani, copertine, vestiti. Ellen Hidding è testimonial dell’iniziativa

Simulazione Banco Infanzia Prenatal

È la prima raccolta nazionale di prodotti per la prima infanzia ed è stata pensata per dare un aiuto concreto a tanti bambini che frequentano gli asili nido nel nostro Paese e alle loro famiglie. Si chiama “Banco per l’infanzia” e avrà luogo sabato 17 e domenica 18 maggio in tutti i negozi Prénatal presenti sul territorio nazionale. Testimonial  dell’iniziativa è Ellen Hidding.

L’infanzia in Italia ha bisogno di aiuto, perché nel nostro Paese un minore su tre è a rischio povertà o esclusione sociale: un dato peggiore rispetto alla media europea, pari a un minore su quattro (dati Eurostat, 2013). Tra gli indicatori di scarso benessere anche la mancata disponibilità di indumenti nuovi, di scarpe della misura giusta, di libri adatti all’età.

Grazie al “Banco per l’infanzia” tutti avranno la possibilità di acquistare e donare subito ai volontari della Fondazione “aiutare i bambini”, che saranno presenti all’interno dei negozi, beni di prima necessità per i più piccoli. Per fare qualche esempio: pannolini, biberon, asciugamani, copertine, vestiti, piattini, bicchieri. I prodotti raccolti durante le due giornate verranno poi distribuiti ad una rete di 100 asili nido selezionati dalla Fondazione milanese, che da 7 anni è impegnata nel sostegno ai servizi alla prima infanzia in Italia, in particolare a quelli che riservano una quota di posti a bambini in condizione di fragilità sociale.

“Gli asili nido che sosteniamo in tutta Italia – dichiara Goffredo Modena, Presidente della Fondazione “aiutare i bambini” – ci segnalano una crescente difficoltà da parte di molte famiglie a far fronte alle spese quotidiane per i propri figli di età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni. Per questo abbiamo deciso di dar vita a questa iniziativa, muovendoci sulla scia di analoghe esperienze nel settore alimentare e farmaceutico. I prodotti raccolti in ciascuna regione verranno distribuiti agli asili nido selezionati all’interno della stessa regione. Gli asili utilizzeranno i prodotti all’interno delle strutture, nel corso dell’anno scolastico. Ringraziamo Prénatal per la disponibilità ad ospitarci nei suoi spazi e per la donazione fatta a sostegno del nostro progetto”.

I volontari di “aiutare i bambini” saranno all’ingresso dei 170 negozi Prénatal, per illustrare alla clientela l’iniziativa ed invitare ad acquistare e donare prodotti.

La conduttrice televisiva Ellen Hidding ha sposato il progetto, donando la propria immagine e la propria voce per la campagna di comunicazione. “Ho deciso di sostenere il Banco per l’infanzia – dichiara Ellen Hidding – innanzitutto perché sono una mamma. Ogni genitore desidera che ai propri figli non manchi nulla. Tanti bambini oggi hanno anche troppo, altri invece non hanno neanche il necessario. Credo che questa iniziativa possa dare un aiuto davvero concreto a tanti bambini e a tante famiglie che vivono nel nostro Paese in condizioni difficili”.

Altri personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport vicini alla Fondazione “aiutare i bambini” come amici e testimonial, sostengono il “Banco per l’infanzia”: Anna Valle, Max Pisu, Federica Panicucci, Benedetta Parodi, Fabrizio Frizzi.

La prima edizione del “Banco per l’infanzia” promosso dalla Fondazione “aiutare i bambini” sarà sabato 17 e domenica 18 maggio. Per conoscere il negozio Prénatal più vicino: www.aiutareibambini.it.

Fondazione “aiutare i bambini” Onlus

“aiutare i bambini” è una Fondazione italiana nata nel 2000 con lo scopo di dare un aiuto concreto ai bambini poveri, ammalati, senza istruzione o che hanno subito violenze fisiche e morali. La Fondazione è una ONLUS riconosciuta dalla legge e interviene in Italia e nel mondo con progetti di accoglienza, assistenza sanitaria, emergenza, educazione e adozione a distanza o in vicinanza (a favore dei bambini che vivono in Italia). In quattordici anni di attività, “aiutare i bambini” ha sostenuto 1.135.000 bambini finanziando 1.145 progetti di aiuto in 72 Paesi. Il Bilancio della Fondazione è pubblico e certificato. Sede: via Ronchi 17, 20134 Milano. Tel. 02 2100241, info@aiutareibambini.it, www.aiutareibambini.it.

Alex Gusella

Ufficio stampa e Comunicazione
alex.gusella@aiutareibambini.it

Newsletter