Telethon, domani la maratona omaggio alle vittime di Boston

0
1.081 Numero visite
ROMA Un minuto di silenzio prima della partenza della maratona per la ricerca “Walk of life” in programma domani. Così, a Roma, Telethon ricorda le vittime della maratona di Boston. A Villa Borghese si corre, infatti, per aiutare la ricerca. L’obiettivo, afferma Telethon, è far fare alla ricerca «uno scatto in avanti» verso la cura per Gabriele, Francesco, Samuel e per tutti i bambini con una malattia genetica. Anche a Boston, la più antica maratona del mondo era dedicata ai bambini. E sulle t-shirt ufficiali della gara lo slogan era «Run for research».
A Villa Borghese
A Villa Borghese

di Francesca Filippi
Lo slogan della corsa romana: «Corri per chi ha una malattia genetica in attesa di una cura». Nella Capitale si correrà la 10 km per la gara podistica nel centro storico con partenza, ore 9,30, e arrivo a Villa Borghese. Alla minimaratona sarà abbinata una passeggiata non competitiva di 4 km aperta a tutti.

Il presidente della Fondazione Telethon Luca Cordero di Montezemolo spiega che dietro la maratona «c’è la raccolta della benzina per la macchina della ricerca». «Dobbiamo crederci per chi ha più bisogno di avere risposte alle proprie speranze».

La quota di iscrizione è 10 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini. Oltre Roma, le città coinvolte saranno Catania (19 maggio), Napoli (26 maggio), Parma (2 giugno), Torino e Milano (29 settembre). Ciascuna città avrà la sua coppia di protagonisti.

A Roma si corre per Samuel ed Alessandro, ovvero il ricercatore Alessandro Aiuti e il piccolo Samuel 8 anni affetto da quando aveva 4 mesi dalla sindrome di Wiskott Aldrich e che sta ricevendo la terapie messa a punto dall’ équipe di Aiuti grazie ai 7milioni e 700mila euro destinati da Telethon.

http://salute.ilmessaggero.it/

 

Newsletter