Covid e vaccino: l’OMS indaga su alcuni sintomi che possono portare alla sordità

Cominciano a spuntare le dichiarazioni dell’OMS sugli effetti avversi dei vaccini contro il Covid. Le correlazioni esistono

0
284 Numero visite
PUBBLICITA

Secondo l’OMS, tra i vari effetti avversi causati dal trattamento anti-Covid ci sono problemi all’udito, come acufene e persino sordità parziale. In alcuni casi si cominciano ad avere sospetti sulle morti improvvise che colpiscono le persone vaccinate.

PUBBLICITA

di Stefania Guerra

Sembra comunque che anche la malattia stessa possa causare diversi disturbi tra i quali acufene e sordità. Esistono anche sintomi che si manifestano per molti mesi dopo aver contratto il Covid. La correlazione e gli studi inerenti a determinati sintomi post vaccinazione sono stati pubblicati in un report dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Come era prevedibile, e fisiologico, gli effetti della vaccinazione di massa cominciano a prendere forma. Tra i numeri che vengono riportati dalle organizzazioni competenti, spicca ciò che il trattamento contro il Covid ha causato. E ancora molte cose dovranno essere studiate, a partire dall’immunità per la quale non si hanno ancora garanzie certe. Tra le altre cose, però, spunta un problema all’udito, avvertito da tantissime persone sia vaccinate che contagiate dal Covid stesso.

OMS e report su effetti avversi dei vaccini contro il Covid, i dati

Migliaia di persone, dopo la vaccinazione o dopo aver contratto il virus, hanno dichiarato alcuni effetti collaterali. Ricordiamo che anche chi ha fatto le dosi del vaccino può aver contratto la malattia, a causa dell’alta contagiosità delle varianti. Se da una parte il trattamento sanitario contro il Covid ha salvato vite umane e preservato dalla forma grave della malattia, dall’altra non mancano correlazioni con alcuni disturbi.

Molti, appunto dopo la vaccinazione e/o malattia – hanno notato problemi all’udito. Varie forme di acufene, ma anche parziale sordità e persino problemi di equilibrio. Questi perché, come sappiamo, nell’interno dell’orecchio si trova l’apparato vestibolare.

L’OMS ammette, in una pubblicazione recente, di voler studiare meglio la correlazione tra vaccinazione-malattia e i disturbi segnalati. Si legge nella sua dichiarazione che “la volontà è quella di identificare la perdita dell’udito e l’acufene dopo la vaccinazione contro il Covid-19 come segnale preliminare da valutare ulteriormente“.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma anche che sono stati rilevati molti casi di perdita dell’udito. I fatti sarebbero avvenuti in soggetti che avevano fatto una dose di vaccino contro il Covid pochi giorni prima della comparsa dei sintomi. I numeri dell’OMS ci raccontano di “più di 37.500 casi di ipoacusia dopo la vaccinazione sono stati identificati in 86 paesi“. Sembra che a soffrire maggiormente di questi effetti avversi siano gli anziani o i soggetti già predisposti a problemi di udito.

 

Notizia