Mascherine trasparenti per non udenti e bambini, ecco perché è importante parlarne

0
54 Numero visite

La comunicazione visiva è importante a livello psicologico ed emotivo, per non udenti però è indispensabile per capire parole, discorsi e significati. La mascherina anti-Covid ha fin da subito creato questa difficoltà, nascono per questo le mascherine trasparenti

Pubblicità

Iole Di Cristofalo

Quando è iniziato l’obbligo di coprirsi la bocca con le mascherine anti-Covid, cosa che all’inizio nessuno aveva e si usavano anche sciarpe o copri viso di lana, la prima difficoltà denunciata è stata l’impossibilità di leggere il labiale e l’espressione completa del viso da parte dei sordi, le persone non udenti o ipoudenti. La lingua dei segni Lis, infatti non è fatta solo di gesti ma è accompagnata anche da posizioni del corpo e movimenti facciali.

Perché non si è parlato subito di maschere trasparenti per non udenti e anche bambini?

C’è voluto veramente molto tempo prima che si parlasse più volte in tv dell’importanza delle mascherine trasparenti e anti-Covid. La difficoltà era, e forse è ancora, la produzione in grandi quantità e con la stessa qualità protettiva di quelle chirurgiche o modelli elevati.

A quasi un anno di distanza dalla scoperta della malattia e dall’isolamento del virus, le iniziative produttive di mascherine trasparenti sono aumentate ma bisogna scegliere bene il produttore, meglio affidarsi a farmacie e negozi accreditati per cercarle, oppure ad aziende molto serie.

Mascherine trasparenti, alcune iniziative dedicate

Greenplanetnews e sordionline elencano alcune iniziative importanti di produzione e distribuzione delle mascherine trasparenti prodotte in particolar modo per persone sorde e ipoudenti. Devono rendere ben visibili e leggibili i movimenti delle labbra e delle espressioni facciali.

In televisione ormai si vedono sempre più spesso, e alcune sono anche colorate e ricche di disegni, importanti per comunicare con bambini molto piccoli e trasmettere una visione positiva pur avendo sul viso un accessorio importante ma molto complesso dal punto di vista emotivo, estetico e psicologico.

A tale proposito, Nursetime racconta di mascherine trasparenti destinate ad operatori sanitari, infermieri, dottori, volontari o operatori di Croce Rossa o Protezione Civile. Infatti, anche in un ambiente ospedaliero o di cura il poter vedere un sorriso o comunicarlo è molto importante.

 

Notizia