Imparare a gestire la sordità, superando concetti anacronistici

0
871 Numero visite
Pubblicità

“La sordità: nuove prospettive di intervento educativo” è il titolo del corso di formazione organizzato dall’ASST dei Sette Laghi di Varese su iniziativa della Dott.ssa Eliana Cristofari, Responsabile dell’Audiovestibologia, e in collaborazione con la Fondazione Audiologica del Varesotto.

Pubblicità

Il corso è rivolto a educatori professionali, pedagogisti, docenti di asili nido, scuola primaria e dell’infanzia, Cooperative, Assistenti sociali, Referenti dei servizi alla persona e dei comuni e Operatori GREST. L’intento che persegue è quello di promuovere una cultura relativa alla sordità adeguata alla realtà storica attuale, in grado di superare vecchie concezioni e superare ideologie anacronistiche.

«La sordità infantile è sempre invalidante se non correttamente gestita da tutte le figure professionali che ruotano intorno ai bambini. – spiega la Dott.ssa Cristofari, che è anche il Responsabile scientifico del corso – Per questa ragione l’Audiovestibologia di Varese con la Fondazione Audiologica ha ideato un corso di formazione dedicato agli insegnanti e agli educatori delle scuole di ogni ordine e grado per produrre una nuova cultura della sordità in grado di superare vecchie concezioni e ideologie anacronistiche. Oggi la scienza medica e la tecnologia sono in grado di fornire alla maggior parte dei bambini sordi strumenti inimmaginabili fino a qualche decennio fa e risolvere il loro problema comunicativo con un pieno inserimento tra gli udenti».

Il corso si articola in otto giornate, per quattro fine settimana, per un totale di 44 ore di formazione.

Il primo incontri si terrà nel weekend 29 e 30 marzo, per proseguire i giorni 5 e 6 aprile, 3 e 4 maggio e 10 e 11 maggio.

 

Scarica il programma:
Locandina master peda 2018 ultimo 15 01 19 (1)

 

www.varesenews.it

Notizia