Federico, a 11 anni inventa le cuffie per bimbi che non sentono

Affetto da sordità da quando era piccolo ha progettato un sistema di cuffie con banda sonora che permette all’apparecchio acustico di catturare il suono

0
33 Numero visite

Federico Malagnino è un bambino fiorentino di 11 anni, affetto da sordità, ha un impianto cocleare bilaterale, una specie di orecchio artificiale elettronico in grado di ripristinare la percezione uditiva, utilizzato quando gli apparecchi acustici non ottengono il risultato sperato.

E’ stato uno dei vincitori del concorso internazionale “Ideas4ears children’s invention contest” promosso e ideato da Med-el, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla perdita dell’udito, è giunto alla sua quarta edizione. Un premio che si è aggiudicato grazie all’ideazione di un sistema di cuffie con banda sonora che trasmette il suono e permette all’audio processore dell’impianto di catturarlo. Un sistema di cuffie che Federico utilizza quando gioca ai videogiochi, di cui è appassionato. «Ho ideato ciò che servirebbe a me nella mia quotidianità, tra computer, cellulari, videogiochi e musica».

«Sono felicissimo che la mia idea sia stata scelta – ha detto Francesco – Mi piace giocare ai videogiochi con i miei amici usando le cuffie, per questo mi sono concentrato sull’integrazione di una banda sonora che trasmette il suono e lo invia al microfono del mio sistema cocleare.

Sono davvero molto contento e soddisfatto di essermi messo in gioco e ringrazio Med-el dell’opportunità ottenuta». Si tratta di un’invenzione che permette all’audio di entrare nelle cuffie e collegarsi al cervello attraverso un sofisticato sistema elettronico. Un’invenzione che potrebbe diventare un prodotto qualora si trovi un’azienda che intenda produrlo.

L’iniziativa Med-El nasce dalla volontà di premiare le idee più creative e brillanti dei piccoli inventori con problemi di udito, coinvolgendo anche i genitori in un’attività interattiva con i loro figli, al fine di migliorare la comprensione dell’intera famiglia rispetto agli ostacoli e alle sfide associate alla perdita dell’udito e alla sordità, approfondendo infine i benefici che i trattamenti e le cure corrette possono apportare.

Med-El Medical Electronics, leader mondiale nelle soluzioni per l’udito, è guidata dalla missione di superare la perdita dell’udito come barriera alla comunicazione. L’azienda austriaca, di proprietà privata, è stata co-fondata dai pionieri del settore Ingeborg ed Erwin Hochmair, la cui ricerca rivoluzionaria ha portato allo sviluppo del primo impianto cocleare multicanale microelettronico (CI) al mondo, che è stato impiantato con successo nel 1977 e ha posto le basi per quello che oggi è conosciuto come il moderno IC. Ciò ha gettato le basi per la crescita di successo dell’azienda che, dopo l’assunzione dei primi dipendenti nel 1990, ad oggi conta oltre 2.200 dipendenti e 30 sedi in tutto il mondo.

 

Notizie via email