Lezione di Emergenze Pediatriche e Soccorso Pediatrico

0
687 Numero visite

Domenica 17 maggio la Croce Rossa Italiana Comitato di Ascoli Piceno ha tenuto presso la sala Docens ad Ascoli Piceno una Lezione interattiva sulle Emergenze Pediatriche e Soccorso Pediatrico rivolta alla popolazione

lezioni-di-soccorso-pediatricoo_328578

I medici, dott. Pedrazzoli Mario ex coordinatore della centrale operativa del 118 e volontario ed il pediatra volontario dott. Galvagno Andrea, insieme ai volontari hanno trattato nello specifico le Emergenze (disostruzione vie aeree, manovre rianimatorie, gestione delle emergenze nei bambini) e quello indirizzato e le Urgenze pediatriche che possono accadere tutti i giorni (Febbre, convulsioni, ustioni, ferite, trauma cranico nei bambini, etc). La Croce Rossa – dice il Commissario del comitato di Ascoli Piceno – Marco Bracciani – mette la persona al centro della propria attivitĂ , con manifestazioni ed eventi legati alla prevenzione ed all’inclusione sociale, ed è per questo che abbiamo voluto stringere una importante collaborazione con L’Ente Nazionale Sordi della Provincia di Ascoli Piceno, per poter rendere accessibile anche a questa categoria il nostro intevento, mediante la traduzione simultanea, con l’ausilio di interpreti professionisti mediante la Lingua dei segni Italiana.

Con questo evento la Croce Rossa ha voluto dimostrare l’attenzione che da sempre vuole dare al territorio in cui opera, facendo di piĂą, facendo meglio ed ottenendo un maggiore impatto. “L’esclusione dalle dinamiche della propria comunita’ a causa delle barriere di comunicazione è una delle principale cause dell’isolamento culturale in cui vivono le persone sorde.” – afferma il Presidente Provinciale ENS Alessandro Malizia, che aggiunge: L’importanza di accedere all’informazione in casi di emergenza e di rischio assume un ruolo ancora piu’ significativo. E’ fondamentale promuovere collaborazioni di questo genere, poichè da esse deriva certamente una maggiore civilta’ culturale per il territorio. Il servizio di interpretariato professionale svolto egregiamente da Sandra Felicioni ha reso accessibile l’evento anche alle persone sorde, che troppo spesso subiscono l’isolamento sociale e culturale

http://www.ilquotidiano.it

Newsletter