Il proprietario dell’Hassler racconta in un libro la sua sordità

0
2.557 Numero visite

Non tutti sanno che il noto Robert Wirth, proprietario e manager del rinomato Hassler di Roma, il cosiddetto hotel delle celebrità, si porta dietro la sordità sin dalla nascita. Una condizione che decide di svelare al pubblico solo ora, nel suo libro Il silenzio è stato il mio primo compagno di giochi, pubblicato in occasione del suo 65esimo compleanno.

di Annalisa Lista

WirthQuando la gente mi guarda – racconta nella sua autobiografia – nessuno immagina le difficoltà che ho dovuto superare perché la sordità non ha segni evidenti, è un handicap invisibile”. Nato in una famiglia di origine svizzera e votata alla perfezione, Roberto Wirth è stato sempre considerato un bambino sbagliato. Umiliazioni che però non l’hanno scoraggiato, anzi. Una motivazione in più per uscire dal tunnel.

Che l’hanno spinto a lavorare sodo per ottenere tre lauree, parlare correttamente italiano e inglese e diventare il primo e unico manager sordo di un hotel di lusso.

http://www.west-info.eu

Newsletter