Il cane Felix, sordo per via di maltrattamenti: ora impara il linguaggio dei segni

0
15 Numero visite
l cane Felix si sdraia terra dopo aver capito un tipico cenno del linguaggio dei segni per cani (Fonte Facebook)

Il cane Felix diviene sordo a causa di alcuni brutali maltrattamenti: viene preso da un pensione per cani e impara il linguaggio dei segni

Non tutti i mali vengono per nuocere. Certo, questo poc’anzi scritto è un detto che dice e non dice la verità. O meglio: più che verità, potremmo dire che non spiega alcune situazioni di vita. Bisogna aspettare davvero un male per poi ripartire da esso? O potremmo farne a meno e vivere una vita serena partendo dalla stessa serenità?

Quesito complesso, ove, a volte, ci si mette la vita di mezzo. Anzi: più che la vita, qualche essere umano (che definirlo tale non è il termine giusto) che non sa contenere la propri cattiveria ai danni dei nostri amici a quattro zampe. Purtroppo, di forme di violenza e maltrattamenti, ne sentiamo parlare tutti i giorni.

E anche la storia di oggi parla di ciò poc’anzi scritto: maltrattamenti ai danni di un cane, di nome Felix, che a un certo punto della sua vita si è ritrovato sordo e, poi, come se non bastasse, legato a un palo e abbandonato per sempre. Un qualcosa di veramente terribile. Un male, che, come detto e specificato a inizio articolo, non è venuto per nuocere, anche se Felix avrebbe fatto a meno di subire.

Prima sordo, poi impara il linguaggio dei segni: il cane Felix, ora, cerca una vera famiglia

La storia di Felix parte esattamente dalla notte di Halloween, una notte davvero inquietante per lui. Il cane viene ritrovato, dai volontari, fuori dalla pensione Villaggio a 4 Zampe, a Cermenate (provincia di Como), legato a un palo. Lasciato lì, da solo e abbandonato dal suo ex padrone o ex padrona.

volontari della pensione capiscono subito che non è in ottime condizioni di salute. Oltre all’abbandono di per sé, è ricoperto da parassiti e il suo pelo è del tutto rovinato. Felix è stato maltrattato e, tramite un’otite non curata, è divenuto sordo. Una vera e propria storia che rispecchia i maltrattamenti sugli animali.

Ma la pensione non perde le speranze, soprattutto perché vede in Felix una vera forza della natura, oltre che un vero giocherellone. Salta, gioca, si ruzzola per terra. Ma la sordità rimane un problema. Così, dagli scorsi anni fino a oggi, ha seguito un programma per imparare il linguaggio dei segni e pochi giorni fa è riuscito nel suo intento.

Felix, ora, riesce a comunicare tramite il linguaggio dei segni che interpreta alla perfezione così da sapere quando deve mettersi seduto, quando non deve abbaiare e tante altre cose che rispecchiano il mondo canino. Ora manca solo l’ultimo tassello: cercare una famiglia che voglia prendersi cura di questo bellissimo cane che va d’accordo con gli altri cani e anche con i gatti.

Davide Garritano

 

Newsletter