Adotta un cane di 13 anni malato e sordo, ma deve riportarlo al rifugio

Quando sembrava che Julie, una cagnolina anziana che ha sofferto tanto nella sua vita, fosse riuscita a sentire il calore di una nuova casa, accade qualcosa di inaspettato...

0
33 Numero visite

Julie è un cane da caccia che è ospite del rifugio di Madrid Perrukis Sierra Norte dal 2017. Essendo un cane anziano e con gravi disturbi l’associazione sapeva che sarebbe stato difficile riuscire a farla adottare.

Ma pochi giorni fa una famiglia ha adottato questa cagnolina di 13 anni malata e quasi sorda. Tuttavia, hanno dovuto riportarla al rifugio.

Il cane ritorna al rifugio dopo essere stato adottato
«Una coppia ci ha contattato e ha chiesto di Julie. Ma eravamo convinti che non appena gli avessimo detto […] che soffriva di due malattie croniche (una delle quali grave), di un’ansia generalizzata molto forte e che stava diventando sorda, ci avrebbero detto che avrebbero cercato un altro animale», afferma Perrukis Sierra Norte su Facebook.

In seguito, il rifugio ha avuto una grande sorpresa.

Pieni di emozione il 26 aprile hanno annunciato ciò che sembrava impossibile: Julie aveva trovato una famiglia.

«Volevano dargli l’opportunità di vivere qualche anno di felicità. La famiglia ha un altro cane di una certa età, anch’esso salvato da una situazione difficile», ha riferito l’associazione.

Ma l’adozione ebbe vita breve: due giorni dopo, Julie dovette tornare in quella che era la sua casa adottiva.

«Nonostante viva da più di tre anni con i gatti, non ha accettato il gatto dalla sua nuova famiglia», riferisce l’associazione.

La famiglia adottiva era molto preoccupata, non sapeva cosa fare al riguardo.

«Erano davvero entusiasti del suo arrivo. Ma comprendiamo le loro paure che Julie potrebbe far del male al gatto di casa», dice l’associazione.

Julie è una cagnolina che ha sofferto molto. Per 9 anni è stata utilizzata per la caccia per poi abbandonarla quando non era più utile, ma una volontaria del rifugio è riuscita a salvarla.

Adesso si spera che Julie trovi la casa dove vivere serenamente i suoi ultimi anni di vita.

 

Newsletter