La tristezza del vedere un cane anziano rinchiuso in canile: questa è, per ora, la fine di Nonno Alfio. Ritrovato senza forze e spaesato mentre vagava per le vie di Monserrato, adesso si trova al sicuro ma passa le giornate a fissare il cancello d’uscita. Si richiede la massima condivisione dell’appello: potrebbe essere anche un cane smarrito

Nonno Alfio è stato ritrovato mentre vagava da giorni per le vie di Monserrato. Triste, totalmente senza forze, spaesato: si tratta di un cane molto anziano, cieco e sordo. Dal 21 aprile si trova al canile Shardana nel reparto degenza, una zona speciale dove sono ospitati e curati tanti altri cani con patologie di vario tipo e anziani.

Nonno Alfio passa le sue giornate a fissare il cancello d’uscita, forse in attesa di qualcuno o alla ricerca di una via di fuga. E’ triste vedere un cane in un box di un canile ma lo è ancora di più per un animale anziano di cui non si conosce il passato, forse abbandonato, di sicuro con tanti ricordi e vita alle spalle.

Forse nonno Alfio ha dei padroni che, per ora, non si sono fatti vivi. Per questo motivo è importantissimo aiutare nel far girare il suo appello: se non dovesse esistere una famiglia, per lui se ne cerca un’altra. Per info, canile Shardana, Selargius, 070 581413.

 

Newsletter