Storia di Charly, carlino sordo ritrovato a 250 km da casa

0
1.183 Numero visite

120831770-4e71599e-4808-42a6-a710-20e7885ea830

Ha percorso 250 chilometri e poi, sul punto di crollare stremato, per fortuna è stato notato dalla polizia comunale di Mendrisio, che ha segnalato la sua presenza alla Società protezione animali di Bellinzona: è la storia di Charly, un esemplare di Carlino cieco da un occhio e completamente sordo che la notte di San Silvestro è scappato da Berzo, in provincia di Brescia, e si è ritrovato a vagare infreddolito per le strade fino a raggiungere il Canton Ticino. Gianpio Aiani, l’ispettore della Spab che ha ricevuto la segnalazione, è riuscito a rintracciare la proprietaria dell’animale grazie al microchip impiantato a Charly e alla collaborazione dei carabinieri di Berzo. Così il cane si è ricongiunto con la sua padrona alla dogana di Ponte Chiasso. La donna ha spiegato che probabilmente qualcuno aveva aperto il cancelletto del suo giardino, consentendo al Carlino di allontanarsi (Lucia Landoni)

http://milano.repubblica.it/

Newsletter