I delfini si chiamano per nome: ognuno risponde al suo fischio

0
2.477 Numero visite

Secondo la scoperta di due biologi marini dell’università di St. Andrews, pubblicata sulla rivista Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences), i tursiopi modulano speciali suoni per identificarsi l’uno con l’altro. Oltre l’uomo, sono gli unici animali a farlo

162105689-62427a58-1df8-4ef6-9a81-5e84923a19ea

LONDRA – Fischiano, come noi, e si chiamano così. Ognuno di loro risponde a un tipo di fischio. Ogni suono, ogni frequenza, è un nome. Che i delfini dal naso a bottiglia (Tursiops truncatus, Montagu 1821) siano intelligenti e abbiano sviluppato un proprio linguaggio è noto. Ma che abbiano un modo per identificarsi è quanto hanno scoperto, e dimostrato, i biologi marini Stephanie King e Vincent Janik, dell’università di St. Andrews, in Scozia.

IL VIDEO/Il ballo dei delfini richiamati dai fischi

“Questi animali vivono lontano dalla costa e hanno bisogno di punti di riferimento e di un sistema molto efficiente per comunicare e anche riconoscersi”, ha spiegato Vincent Janik, a capo dell’equipe che ha condotto la ricerca. Con una serie di esperimenti gli scienziati sono riusciti a provare che ogni delfino all’interno del suo gruppo risponde solo al fischio che lo identifica, riproducendo lo stesso suono.

Il loro studio pubblicato sulla rivista Pnas (Proceedings of the National Academy of Sciences) dimostra che questi animali rispondono solo a ‘copie’ del proprio fischio. Una sorta di segno di identità utilizzato nella comunicazione con il gruppo. La ricerca è stata realizzata su 200 tursiopi al largo della Scozia. “Si tratta della prima prova reale dell’esistenza di ‘appellativi’ individuali nel regno animale”, ha detto Stephanie King. Il tursiope dal naso a bottiglia è l’unica specie, escludendo l’uomo, a chiamarsi per nome. I ricercatori hanno dimostrato che la metà dei suoni prodotti da questi delfini servono a dire il proprio nome e ad annunciare il proprio arrivo.

Già era stato dimostrato che questi animali nei primi mesi di vita mettono a punto un suono ‘personale’. Gli scienziati hanno quindi cercato di capire cosa fa un delfino quando sente un suo consimile riprodurre il ‘fischio-nome’. Per farlo hanno registrato singolarmente i diversi fischi, per poi  riprodurli in tempi differenziati. Il risultato è stato che gli animali hanno reagito, sempre e rapidamente, solo quando hanno sentito il proprio suono, mai agli altri.

Il tursiope, o delfino dal naso a bottiglia, è il più studiato anche perché è una delle rare specie di delfini a sopportare la cattività. È diffuso in tutti i mari del mondo, a eccezione delle zone artiche ed antartiche e ne esistono due popolazioni distinte, una costiera e una di mare aperto. Vive generalmente in branchi formati dalle femmine che partoriscono un solo piccolo. I maschi possono formare delle associazioni chiamate “alleanze”. È un animale che mostra una certa curiosità nei confronti dell’uomo. Ricambiata.

http://www.repubblica.it/

Newsletter