La figura di “Migni Mogni” nella Nicastro di un tempo

0
962 Numero visite
PUBBLICITA\'

Antonio Ficara ” Migni Mogni ” N. 1908 ..M 1953
Eppur di Lui ancor si parla,,,, senza che abbia mai scritto niente , Lui migliore di tanti Migni Mogni dei giorni nostri, perchè a scuola si imparano tante cose, ma ”L’Intelligenza” non si impara .

PUBBLICITA\'

Salvatore Cittadino,

Era nato sordo muto ,con qualche disagio psichico e menomazioni che lo rendevano inabile a qualsiasi lavoro. Il nomignolo ”Migni Mogni ” gli derivava per la sua difficoltà ad articolare bene la parola ,gli uscivano di bocca parole per lo più incomprensibili come : tatatoia, muzuazu. Era il terzo di quatto figli di una famiglia molto povera ma ONESTA .

Chiamato Ntonariallu da tutte quelle persone che usavano benevolenza e carità verso un meno fortunato. Il padre Giuseppe originario della prov di Reggio C. portava il latte a domicilio (Capraio) ,sposato con una Nicastrese Giovanna Esposito per tutti ”Angiluzza di Peppi u Craparu”,abitavano in Via S. Francesco ora via R. Materazzo. Ntonariallu conosciuto come Migni Mogni, anche se morto giovanissimo, causa complicanze per una caduta ,ha trascorso la sua vita circondato dall’affetto e simpatia di tutti i Nicastresi, Lui che non perdeva mai una manifestazione come feste di piazza o comizi ,era presenza e vita del folclore della città.

Migliaia e migliaia di cittadini lo piansero e parteciparono al suo funerale, e la sua foto è rimasta per anni esposta nella vetrina della Tabaccheria del Sig. Mercuri alias ”Ciantuvinti” che gli voleva come tanti un gran bene, a Ntonariallu è dedicata una bellissima Poesia di Dario Galli che ne ha tratteggiato l’aspetto e la figura umana.

tratto dalla pagine FB: Antonio Marino

https://www.lamezialive.it

PUBBLICITA\'
Notizia