A 92 anni sconfigge il Covid e torna tutti i giorni in spiaggia: “Solo il mare mi capisce”

0
32 Numero visite

Pasquale Di Marco ha 92 anni ed è riuscito a sconfiggere il Coronavirus. Pasquale tutti i giorni va in spiaggia a Giulianova, percorrendo tutte le mattine decine di chilometri in auto. Per due settimane, però, nessuno lo aveva più visto. Ma una volta guarito dal Covid Pasquale è potuto di nuovo tornare al mare: “Solo lui mi capisce”.

Neanche il Covid è riuscito a fermarlo, a tenerlo lontano dal suo mare. Una volta sconfitto il virus, con l’arrivo del tampone negativo, è subito tornato sulla sua spiaggia. Nonostante i 92 anni. Pasquale Di Marco è tornato a sedersi davanti al mare, tutti i giorni, sia in estate che in inverno. “Io e il mare abbiamo tante cose da dirci, perché lui è il mio conforto e la mia medicina, solo lui mi capisce”, racconta al Messaggero. Pasquale è diventato un personaggio noto, intervistato da tv e giornali, al lido di Giulianova. Per due settimane, però, è sparito. Non si è più visto in spiaggia. A causa del Covid.

In questi giorni però è tornato. E ha raccontato di aver preso il Coronavirus durante una cena tra amici, tra ex infermieri in pensione. Qualche abbraccio di troppo e poi è stato male per due notti di seguito. Di quei momenti racconta: “Mia nuora ha sentito che chiedevo aiuto nel sonno, così mi ha portato a fare il tampone. Positivo. Sono caduto in depressione perché il Coronavirus mi costringeva a stare chiuso in caso. Poi, ieri, mi sono negativizzato e sono tornato subito dal mio mare”.

Ora il 92enne pensa al Natale, che passerà in casa: “Forse dovrò restare da solo e mia nuora mi porterà la cena nel mio appartamento, sotto quello degli altri familiari”. Ma Pasquale non ha dubbi su come trascorrere la mattina di Natale: “Se sarà bel tempo, verrò ugualmente a Giulianova”, al mare. Peraltro c’è un altro problema difficile da sormontare. Pasquale non vive a Giulianova e tutti i giorni deve spostarsi da un comune all’altro. Possibilità al momento non consentita, considerando che l’Abruzzo è in zona arancione. “Ho chiesto ai carabinieri se posso venire a Giulianova in auto, se mi fermano e mi tolgono la macchina per me sarebbe un dramma. Hanno detto che mi faranno solo una multa”.

 

 

Newsletter