Gondoliere, passaggio a una disabile a Venezia

0
588 Numero visite

Il presidente della Regione, Luca Zaia, ringrazia pubblicamente Lino, pope che mercoledì pomeriggio ha trasportato una 15enne in difficoltà motorie: “Lo premierò a Palazzo Balbi”

Gondoliere generoso, passaggio gratis a una disabile: “Il suo gesto faccia il giro del mondo”

Mi auguro che il suo gesto possa fare il giro del mondo mediatico, così come accade immancabilmente quando a Venezia qualcosa viene giudicato in modo distorto”.

In questo modo il presidente della Regione, Luca Zaia, commenta il bel gesto di mercoledì pomeriggio di un gondoliere, Lino, che si è accorto di una giovane turista di Conegliano in difficoltà vicino a rio Marin.

Giovane in difficoltà

La 15enne soffre di una disabilità alla gamba destra a seguito di un ictus: dopo un giro in centro storico il dolore all’anca era troppo forte e si è seduta, non riuscendo più a continuare l’itinerario. Una scena che è accaduta nelle vicinanze del “pope”, che si è offerto di accompagnare a bordo della sua gondola l’adolescente fino alla zona della stazione ferroviaria. A mente fredda è sorto nei famigliari della giovane il desiderio di ringraziare il gondoliere, e hanno lanciato un appello per poterlo riabbracciare. Ha 3 figli e la moglie si chiama Rita. Nella concitazione del momento non si ricordano se si chiamasse Rino o Lino.

“Lo premierò a Palazzo Balbi”

“La figura del gondoliere – ha sottolineato Zaia – è uno dei grandi simboli che rendono Venezia famosa in tutto il mondo, ed è anche un mestiere storico, che si accompagna a tradizione, identità, venezianità. Con questo gesto Lino ha nobilitato l’intera città, che troppo spesso viene sbattuta sulle prime pagine del mondo intero per polemiche sovente eccessive. Tutto comprensibile al mondo d’oggi – conclude il presidente – ma allora mi aspetto e chiedo prime pagine, web e servizi televisivi anche per questa piccola ma significativa storia di generosità. Sarò lieto di ricevere Lino a Palazzo Balbi per ringraziarlo del gesto compiuto, a nome di tutti i veneti e i veneziani, e di consegnarli il Gonfalone ufficiale della Regione”.

 

http://www.veneziatoday.it/

 

 

Notizie via email