Anziano truffato al telefono: è cieco ma gli attivano l’abbonamento internet

0
594 Numero visite

É quasi cieco ma gli vendono Internet. Credeva di sapere tutto sui sistemi di vendita telefonica, Silvio Bortolin, anziano residente a Zelarino.

Ma mai avrebbe potuto immaginare che qualcuno, che non è il suo operatore telefonico (a cui si appoggia da oltre 40 anni), conoscesse perfettamente i suoi dati anagrafici.

Così, quando al telefono se li è sentiti elencare, ha abbassato la guardia. «Sei giorni fa mi hanno chiamato – spiega Bortolin -, sostenendo di essere della Tim Telecom, per dirmi che il mio contratto stava per scadere. Per accettare la nuova offerta, però, avrei dovuto rispondere diverse volte con la parola sì a un questionario automatico».

Partito il questionario, i primi dubbi. «Io sono anche un po’ sordo e la voce era a tratti incomprensibile – aggiunge Bortolin -. E poi, tra i tecnicismi, mi sono reso conto che il pagamento non sarebbe stato più mensile ma ogni 28 giorni: in questo modo però le mensilità diventano 13». Lo stupore più grande, per Bortolin, è stato scoprire che era stato inserita anche la linea Internet. «Io sono cieco, certificato dall’Inps, che me ne faccio di Internet?».

Chiamato il 187 della Tim, l’operatore gli ha assicurato che avrebbe cancellato il nuovo contratto, consigliandogli di rifiutare il pacco che gli sarebbe arrivato il giorno successivo.

http://www.ilgazzettino.it

 

Newsletter