In Puglia sta per aprire Xfood. Ristorazione e inserimento sociale dei disabili si uniscono vicino Brindisi

0
1.219 Numero visite
L’apertura è prevista per l’estate e si tratterà di un ristorante che servirà i prodotti dell’orto adiacente. Sia il servizio in sala che la coltivazione dei prodotti sarà curata da ragazzi disabili che avranno così una concreta opportunità di reinserimento sociale.
cff5a7810bddf061a5cfdaa8998374d1_L
Si chiama XFood, ma non è solo un ristorante. Si tratta, infatti, di un progetto che ha più di una sfaccettatura. In primo luogo ci troviamo all’interno di uno spazio comunale che da due anni circa è il centro socio-culturale ExFadda, ovvero l’ex stabilimento enologico Dentice di Frasso di San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. La struttura è stata recuperata e ristrutturata e oggi ospita un centro ludico per la prima infanzia, una ludoteca, laboratori artistici, spazi per l’associazionismo locale, uno spazio eventi al coperto, uno all’aperto e un bar. A questi, appena i lavori di ristrutturazione saranno ultimati, si aggiungerà un orto e un ristorante.
Altra chiave di lettura del progetto è il reinserimento sociale di persone con disabilità psichica. Per l’esattezza saranno 32 i ragazzi che saranno seguiti da un care-group che accompagna normalmente la persona disabile nel suo percorso di vita come i servizi territoriali, la sua famiglia e alcuni medici. Xfood, oltre che un ristorante, è stato concepito per essere un trampolino di lancio per una vasta rete di collaborazioni che tra le altre iniziative prevede una sinergia con l’associazione Terre di Puglia che gestisce i terreni confiscati alle mafie.
A seconda delle attitudini che dimostreranno di avere, i ragazzi con disabilità coinvolti nel progetto, saranno indirizzati sia nel lavoro al ristorante, che sarà finanziato da borse lavoro che Regione Puglia stanzia per la star up del ristorante, che negli agrumeti e nei frutteti per il confezionamento di composte e marmellate. “La regione Puglia ha messo a disposizione delle borse lavoro”, ha spiegato a Gambero Rosso Roberto Covolo, responsabile del progetto “e abbiamo avuto anche un buon rapporto con le altre istituzioni. I ragazzi stanno lavorando ora su un percorso formativo che li aiuti a individuare le attitudini che, al termine, ne porterà otto a lavorare nel ristorante. I restanti si divideranno nelle altre attività dell’ExFadda”.
Ma le idee non finiscono qui: il progetto Xfood, che prevede 50 posti al coperto e altrettanti all’esterno solo per il ristorante, prevede anche un’attività di catering e la fruibilità di spazi comuni aperti a tutti. Insomma una fitta rete di attività che coinvolge il territorio, le sue risorse e i suoi abitanti in un ottica di welfare dinamico.

XFOOD | Via Brindisi, San Vito dei Normanni (Br) | + 39 0831 98 63 14www.exfadda.it

Newsletter