Torna la Superluna, ma non dite che è rosa

0
1.695 Numero visite

Chiamatela Superluna o Luna gigante ma non dite che sarà rosa. Domenica 23 giugno lo spettacolo è assicurato: accade una volta all’anno quando il plenilunio cade in corrispondenza del perigeo (la distanza minima dalla Terra a circa 357.000 chilometri).

Una splendida super Luna, gigante e... gialla
Una splendida super Luna, gigante e… gialla

 

L’ultima concomitanza è stata a maggio 2012, il disco più grande del 14 per cento e del 30 per cento più luminoso. Ma qualcuno la chiama “Luna rosa”, un soprannome che le deriva forse dalle tradizioni contadine. Quella di giugno è detta infatti anche Luna della fragola o Luna rosa ma nessuno si aspetti di osservare tinte confetto nel cielo: “E’ un’informazione del tutto ingiustificata – spiega Agatino Rifatto, astronomo dell’osservatorio di Capodimonte (Napoli) – perché l’unica particolarità di questa Luna piena sarà di essere un po’ più grande e luminosa del normale.

Il suo colore può tendere al rosso quando è bassa sull’orizzonte perché l’atmosfera assorbe le radiazioni del colore blu ma il fenomeno scompare quando si alza. Mentre la “Luna rossa” la si può osservare durante le eclissi quando è colpita dalla luce riflessa dalla Terra”. Nessuna Luna colorata di rosa dunque, nonostante questa ‘leggenda metropolitanà si stia moltiplicando in rete a colpi di copia-incolla e Photoshop. Non resta invece che godersi lo spettacolo, magari da un luogo lontano dalle luci della città o da un osservatorio astronomico. E che il bel tempo ci permetta di ammirare una splendida super Luna, gigante e… gialla

(a cura di Matteo Marini)

http://www.repubblica.it/scienze

Newsletter