PUBBLICITA

di Magarottino Callegari

PUBBLICITA

Probabilmente è tutto partito con le solite equivoci di alcuni sordi che senza prestare attenzione agli argomenti che esponevano da alcuni dirigenti che erano presenti in un luogo affollato, in un momento di svago sportivo per tutti i sordi.

Meglio terminare, altrimenti si perderà il filo del caso: era partito dal video live del Facebook da parte di due giovani. Il resto è tutta una questione di opinioni politiche tra i dirigenti. Forse il dirigente ha sbagliato luogo e momento per discutere dei lavori associativi.

Chiudiamo e andiamo a guardare dall’altra parte. Osserviamo con cose concrete, dei bisogni reali. Diamo pieno sostengo al nostro presidente nazionale ENS. La mozione di sfiducia è tutta fuffa. Stiamo tutti tranquilli, cari amici sordi.

Forse, qualcuno ha giocato per scherzare o per ammazzare il tempo a vivacizzare il mondo politico nella nostra associazione. O chissà che altro. Uno, mille e nessuno lo saprà di queste cose.

Ma la cosa da evitare erano proprio i due giovani che hanno pubblicato e discusso di una presunta prova di un video che finora non abbiamo visto. O si chiude e si chiedano delle scuse o si dimostrano con fatti e chiarire delle ragioni. Non è bello far lasciare in ansia i sordi italiani con questi misteri e nervosismi.

Un equivoco incontrollato!

Cari amici sordi, ignorate e non fate più dei video con degli argomenti stupidi. Cerchiamo di guardare il lato positivo e di sostenere il nostro presidente nazionale ENS per continuare alle nostre importanti battaglie dei diritti civili per sordi italiani.

Diamo il perdono a questi signori dirigenti, coloro che hanno fatto l’errore, e chiaritevi nel luogo istituzionale insieme per lavorare al benessere dei sordi italiani. Perdonatevi e pacificatevi. Amatevi e lottate avanti per nostri diritti dei sordi d’Italia!

 

PUBBLICITA
Notizia