Il fenomeno del Deafywood italiano

0
36 Numero visite

Il sogno del Deafywood è concepito nelle teste di numerosi giovani sordi grazie alle bellezze di Marlee Marlin e/o di Katie Leclerc.

di Amico Antonio

202101211237

Ma anche di altri personaggi VIP come John Maucere, Nyle DiMarco, Signmark ed altri. Molto spesso il Deafywood provengono dagli USA che grazie all’influenza
della comunità sorda statunitense ci rende più forti e vigorosi a costruire i nostri sogni. Anche noi sordi italiani ci siamo costruiti questo sogno con DeafMedia.

Questa pandemia dal 2020 ci hanno dato del lato positivo: vedere dei film o delle webserie o altri programmi accessibili sia con LIS sia con sottotitoli, il tutto grazie a questi giovani sordi che si sono “costruiti” una nuova
avventura in queste tecnologie per abbattere il muro delle barriere di comunicazioni come delle pagine di LIS360 o Forum Tonya come al pari delle talk show nel mondo dei “non sordi”.

Ma scrivendo in queste righe non ne menzionerò. Forse nel prossimo articolo lo farò.

Cari cyberlettori e cyberlettrici che leggendo in queste righe della testata de SORDIONLINE vorrei condividere con voi un piccolo sogno: il Deafywood. Nel mondo dei “non sordi” hanno delle Hollywood negli USA o Cinecittà in Italia o Nollywood in Nigeria e cosi via dilungando l’elenco, ma qui stiamo raccontando del Deafywood, il mondo del cinema dei sordi.

Grazie alla pandemia che restando a casa molti sordi hanno potuto vedere alcuni film creati dai sordi veri: delle società come 101ciak o ABfilm e cosi via.

All’estero ne abbiamo altri come Deaflix o ASL FILMS o Akervill Produktion. Insomma, c’è un grande piccolo mondo li fuori. L’unica piattaforma in streaming è niente di meno il più famoso MONDAZE che trasmette dei film e documentari in diverse lingue dei segni e naturalmente con sottotitoli.

In Italia abbiamo due grandi registi che su diverse social network hanno cercato di far vedere a noi sordi e “non sordi” (spesso sono dei CODA, degli assistenti alla comunicazione LIS e degli interpreti LIS, anche dei corsisti
della lingua dei segni italiana) che guardano il deafmovie, il film in lingua dei segni con attori sordi.

Il tutto creato dalle fantasie dei sordi che provano a farsi valere che le lingue dei segni sono parte della cultura sorda anche in Italia. Abbiamo degli attori sordi che hanno del talento che vengono valorizzati o apprezzate dal pubblico sia sordi sia “non sordi” appassionati dei deafmovie.

Molti di questi sono dei sordi che nella vita quotidiana hanno della passione, ma hanno anche dei sogni che vorrebbero essere al pari dei “non sordi”. Ma purtroppo non tutti hanno lo stesso valore. Non tutti!

Alcuni hanno continuano a portare avanti la cultura sorda attraverso i deafmovie in alcune piattaforme digitali.
I più famosi registi del Deafywood italiano sono i due Antonio: Cannata e Bottari. Entrambi siciliani: il primo catanese predilige per il genere dei gangstermovie ed il secondo messinese per il drammatico-commedia.

Anche di attori sordi ne abbiamo di nomi e cognomi anche noi abbiamo dei beniamini, dei talentusoi attori con le bravure e le esperienze in questo mondo del cinema dei sordi, il Deafywood.

Anche noi videospettatori sordi e “non sordi” abbiamo questo sogno!

Newsletter