Malattia mentale: Previte (Cristiani per servire), appello al presidente Mattarella per “attenzione sul piano sociale e legislativo”

0
1.119 Numero visite

“La realtà sociale della malattia mentale, che da troppo tempo attende una soluzione per l’inadeguatezza della normativa esistente, dovrebbe essere recepita con grande e massima attenzione sul piano sociale e legislativo, con una dignitosa regola giuridica chiara e risolutiva, onde rispondere alle attese delle famiglie e della gente”.

action-socialeÈ l’appello rivoto da Franco Previte, presidente dell’associazione “Cristiani per servire”, al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nella sua lettera, Previte rimarca come “il mondo della disabilità, del dolore, della sofferenza, specialmente i disabili mentali sono totalmente ignorati dalle Istituzioni”. Per il presidente di “Cristiani per servire”, “dobbiamo avere ampia considerazione che il rispetto della vita, valore fondamentale dell’uomo, fa parte dell’etica civile in ogni suo momento”.

Per cui “siamo tutti chiamati a difendere la vita creando le condizioni perché si sviluppi la giustizia, la solidarietà, l’amore verso il prossimo”. Rivolgendosi al presidente della Repubblica, “ci permettiamo di suggerire – prosegue Previte – di continuare a ‘gridare’ in maniera prioritaria i problemi” perché si dia risposta alle “attese della povera gente, volto della sofferenza e insofferenza del Paese”. “I ‘malati’ meritano rispetto, comprensione, solidarietà da ogni forma di discriminazione, di emarginazione e, qualche volta, di segregazione”. Per questo “vanno utilizzati tutti gli strumenti legislativi e terapeutico riabilitativi disponibili finalizzandoli alla loro inclusione sociale”.

da SIR Agenzia di Stampa della CEI ( Conferenza Episcopale Italiana )

Newsletter