GSC Grigna: giù il sipario dopo 43 anni di storia del ciclismo

0
653 Numero visite

Dopo 43 anni di attività, si conclude in questi giorni la lunga e gloriosa storia del Gruppo Sportivo Ciclistico Grigna di Lecco. Lo scorso fine settimana, infatti, con un pranzo sociale, che ha radunato atleti, dirigenti, amici e collaboratori di ieri e di oggi, la presidenza ha annunciato la sofferta decisione di chiudere il Gruppo sportivo che per molti anni è stato tra i protagonisti del ciclismo lecchese.

Nato nel 1972 su iniziativa di un gruppo del dopolavoro SIP, il G.S.C. Grigna aveva preso i colori della città, in particolare il rosso dei famosi alpinisti Ragni della Grignetta e l’azzurro delle acque del Lario.

Gs_Grigna_2015-510x339

Presieduto alle sue origini da Rocco Acerbis, era stato poi guidato da Fulvio Corti, che nel 1984 aveva lasciato la presidenza al compianto Virginio Pozzi, che sino al 2008 aveva dato nuovo slancio alle attività del Gruppo.

In quegli anni, infatti, il G.S.C. Grigna aveva organizzato a Lecco numerose e prestigiose manifestazioni ciclistiche. Tra queste, il Campionato italiano della montagna sul tracciato LeccoResinelli, sei Campionati di Mtb-Cross Country per sordomuti, Campionati regionali di ciclocross, Mtb e gare in salita su strada.

Il gruppo, inoltre, si è aggiudicato come società due Campionati italiani di ciclocross; un Mundialito per cicloamatori e un secondo posto sempre nel Campionato italiano di ciclocross.

Tra i suoi atleti si sono distinti in particolare Christian Crippa con un titolo italiano di Bmx allievi e uno su strada per amatori, un titolo iridato a cronometro individuale, un titolo italiano ciclocross e uno di inseguimento su pista, un titolo europeo di ciclocross e un titolo iridato su strada. Graziano Combi ha invece ottenuto sei titoli italiani a cronometro individuale, quattro a cronometro a coppie, tre su pista e un titolo iridato a cronometro individuale; mentre il fratello Giampiero Combi ha ottenuto cinque titoli italiani a cronometro individuale, quattro a cronometro a coppie, due su pista e un titolo iridato a cronometro individuale. Infine, Dario Granata si è aggiudicato due titoli italiani di ciclocross.

Con i colori del G.S. Grigna ha, inoltre, cominciato la sua carriera ciclistica Massimo Codol, diventato poi corridore professionista.

Per molti anni, infine, il G.S. Grigna ha tenuto vivi anche i rapporti e gli scambi con le città-gemelle di Overijs (Belgio), Igualada (Spagna) e Macon (Francia). Con quest’ultima cittadina della Borgogna, il gemellaggio, cominciato nel 2003, è continuato sino a quest’anno con visite reciproche degli atleti lecchesi e di quelli francesi, che hanno creato un solido legame sportivo e di amicizia

Con un grosso nodo alla gola l’attuale Presidente Enrico Perego ha annunciato le motivazioni della chiusura del gruppo: “Nel consiglio erano rimaste poche persone e tutte con il peso dell’età. Il grosso rammarico è quello di non essere riusciti ad attirare i giovani a frequentare questo bellissimo Sport”.

Oltre a ringraziare atleti, collaboratori e sponsor, il discorso si è concluso con il ricordo di chi è venuto a mancare e che ha dato tanto tra cui il vice presidente Mario Baldoni scomparso circa un mese fa.

http://www.lecconotizie.com

Newsletter