Augusta, Un successo la messa in scena di Effatà alla casa di reclusione

0
891 Numero visite

Si è tenuta ieri sera nella sala teatro della casa reclusione Augusta, la messa in scena di Effatà, l’ultimo romanzo di Simona Lo Iacono, voce narrante della storia. Nessuno dei detenuti aveva avuto prima esperienze teatrali, ma sono entrati tutti nella parte, anche quelle inconsuete di giudici e pubblici ministeri, indossando toghe autentiche prestate alla scena da magistrati ed avvocati veri.

Effatà_Augusta

E così, col sottofondo delle note musicali del bravissimo maestro Salvino Strano, si sono intrecciate le due storie: la grande e terribile storia giudicata nel processo di Norimberga degli esperimenti su cavie umane, invalidi, sordomuti; quella di un piccolo sordomuto giunto a Siracusa negli anni cinquanta.

Il pubblico ha ascoltato in silenzio, rapito, la lettura dei capi di imputazione, le parole di autoaccusa dei medici dell’eugenetica, la posa solenne della giuria, la capacità di tutti di stare in scena e alla fine tributo agli attori e alla Lo Iacono per l’esperimento riuscito

http://www.siracusanews.it/

Newsletter