Georgia: condanna a morte per un disabile mentale

0
1.060 Numero visite

È prevista per oggi in Georgia, la controversa esecuzione capitale di Warren Lee Hill, colpevole dell’omicidio di due persone, ma descritto dai suoi avvocati come affetto da disabilità mentale.

Giovanni Modaffari

iniezione-letaleL’esecuzione, la 19esima dall’inizio dell’anno, avverrà per inizione letale ed è stata fissata per le 19 americane, l’1 di notte in Italia. Hill, ora 53enne, è stato condannato all’ergastolo nel 1986 per l’omicidio della fidanzata e nell’agosto del 1990 aveva picchiato a morte un altro detenuto.

La Georgia, nel 1988, è stato il primo Stato a mettere al bando la pena capitale per detenuti con disabilità mentale ma resta uno degli Stati in cui gli standard per la definizione di malattia mentale restano più esigenti. L’accusa ha affermato che i primi esami, effettuati da un team di medici 13 anni fa, dimostravano che Hill avesse la capacità di intendere. Tuttavia lo scorso febbraio gli avvocati della difesa hanno presentato una dichiarazione degli stessi dottori che ritrattavano il parere definendolo “affrettato”, influenzato dalla “mancanza di esperienza” all’epoca dei fatti, ed evidenziando “gli ultimi avanzamenti nella comprensione del ritardo mentale”.

http://america24.com/

Newsletter