Le Suore nelle Case di Riposo

0
486 Numero visite

Il Servizio anzi la Missione delle Suore che sono nelle Case di Riposo, come le RR Suore, Figlie di San Camillo, secondo le Regole di San Camillo de Lellis, sono quelle di fornire ogni possibile assistenza ai poveri, agli ammalati, agli infermi, a tutto il mondo della disabilità, della sofferenza, del dolore e senza scopo di lucro ed è per questo che ci affidiamo con mia moglie alle RR Suore Figlie di San Camillo di questa Casa, che si dedicano alla loro missione con molta dedizione, compartecipazione, sacrifici, come una madre assiste il suo unico figlio infermo .

San Camillo diceva : “Non bisogna mai perdere di vista Dio, ma contemplare il Creatore nella creatura !

Il 22 luglio 2016 Papa Francesco con la Costituzione Apostolica “ Vultum Dei Quaere”, quale Atto promulgato direttamente dal Santo Padre nella Sua qualità di Capo della Chiesa Cattolica nel comportamento del Suo Magistero sulla vita contemplativa monastica di natura femminile, ha inteso portare alla realtà l’importanza di questa scelta dei giovani e delle giovane sulla vita consacrata. Dice Papa Francesco continua a ripetere ai giovani “ il mondo e la Chiesa Cattolica Universale hanno bisogno di Voi, come “fari” che illuminano il cammino degli uomini e delle donne del n/s tempo”.

Molti si chiedono e noi con loro perché poche vocazioni essendo quest’ultimo un rapporto speciale col Dio della Speranza ?

Oggi 2019 e non solo oggi, non vi è silenzio e manca la comprensione perché un ragazzo ed una ragazza non sentano il desiderio di essere con il Dio Creatore, di stare dietro una “grata anche girevole” in un Convento,  di un Monastero, di un Ente contemplativo, quando molte persone per curiosità trascorrono con curiosità parte delle loro ferie in questi “posti” ? Lo scopo che lega alcuni che si trovano nelle Comunità Ecclesiali à la Fede, dopo che quali esseri umani con il proprio passato, il proprio egoismo, con le loro proprie carenze del bene della vita, devono armonizzare con gli “altri” ? Il mondo lo viviamo in maniera diversa da “quelli “ ! Vi è una crisi di Fede, vi è una paura di fare un salto nel buio mancando un carisma di condivisione della preghiera, ma questa deve essere supportata dall’azione verso gli “ altri”, cioè quelli che ne vanno cercando le possibilità.

 

Purtroppo manca in tutti, per lo meno per quelli che conosciamo, il valore della Fede, delle necessità interiori, della capacità di essere vicini a quella solitudine che manca a molti , anche se ad alcuni hanno ricevuto un torto.

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo ii° “ Andiamo avanti con speranza”

 

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

Newsletter