Papa Francesco Messaggio Natalizio: “Un bambino è nato per noi”

0
1.039 Numero visite

Nel Messaggio del Santo Natale Papa Francesco ha detto :“Un bambino è nato per noi… E’ il Principe della pace. Accogliamolo .”

Papa Francesco durante l’udienza generale in piazza San Pietro, Città del Vaticano, 13 maggio 2015.
Pope Francis during the general audience in St Peter square, in Vatican City, 13 May 2015.
ANSA/ANGELO CARCONI

Nel Messaggio Natalizio con la Benedizione Urbi et Orbi dalla Loggia Centrale della Basilica di San Pietro, Papa Francesco ha rivolto a tutto il mondo il Suo pensiero, specialmente verso quei Paesi colpiti da conflitti e tensioni ed invocato il sollievo portato dal Bambino Gesù anche per tutti coloro che soffrono a causa del terrorismo, per i migranti, i rifugiati, i terremotati, per chi è in povertà, nella fame e per i bambini .

Nel tweet odierno lanciato sull’account ‘@Pontifex’, Papa Francesco ribadisce: “Cristo è nato per noi, esultiamo nel giorno della nostra salvezza”.

Come al solito e con  quel paterno e modesto abbraccio rivolto al mondo, nel Messaggio Natalizio Papa Francesco ha ricordato le sofferenze alle quali ancora oggi Dio risponde col Suo amore, facendosi uomo nella povertà e nella semplicità del Bambino nato in una mangiatoia. E’ Gesù, il Salvatore.

“Il potere di questo Bambino, Figlio di Dio e di Maria, non è il potere di questo mondo, basato sulla forza e sulla ricchezza; è il potere dell’amore”, “che ha creato il mondo, la vita, che perdona le colpe, riconcilia i nemici, trasforma il male in bene. Questo potere dell’amore, è il potere del servizio, che instaura nel mondo il regno di Dio, regno di giustizia e di pace”.

E, proprio con la speranza di pace portata dall’annuncio della nascita di Gesù, il Papa passa in rassegna quei popoli “feriti dalla guerra e da aspri conflitti” non dimentico di quanti soffrono le persone disabili fisicamente nel corpo e quelle handicappate nella psichiche dimenticate dalle Istituzioni, dalla politica e lasciati allo “sbaraglio”, benché la Costituzione Italiana all’art.32 è molto chiara nel “rispetto della persona umana”.

Ricordiamo i disabili fisici, gli handicappati psichici, i sordi, i sordomuti, i ciechi e tutte le persone disabili nel fisico e nella psiche. Buon Natale !

Nel lungo elenco dei Paesi alla ricerca della concordia e della pace, il pensiero di Papa Francesco è andato agli esclusi “quelli che soffrono la fame e le vittime di violenze” e “quanti oggi sono oggetto della tratta delle persone”. C’è bisogno di pace, afferma, anche per i popoli impoveriti dalle “ambizioni economiche di pochi e dall’avida ingordigia del dio denaro che porta alla schiavitù. Pace a chi è segnato dal disagio sociale ed economico e a chi patisce le conseguenze dei terremoti o di altre catastrofi naturali”. Poi un pensiero all’infanzia ferita e sfruttata.

Francesco chiede infine a tutti gli uomini di buona volontà di continuare a “costruire un mondo più umano e più giusto, sostenuti dalla convinzione che solo con la pace c’è la possibilità di un futuro più prospero per tutti”. Un cammino in cui ci illumina la lode al Bambino portatore di fratellanza e concordia.

“Un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio: è il ‘Principe della pace’. Accogliamolo !”.

“In questo giorno di gioia siamo tutti chiamati a contemplare il Bambino Gesù, che ridona la speranza ad ogni uomo sulla faccia della terra, con la sua grazia, diamo voce e diamo corpo a questa speranza, testimoniando la solidarietà e la pace. Buon Natale a tutti !”.

E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II° :” Andiamo avanti con speranza !”

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto né gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

Newsletter