Votare in coscienza per riabilitare la politica quale luogo di dialogo, ascolto, solidarietà per il bene di tutti!

0
978 Numero visite

Ci aspettavamo un “segnale” dal Meeting di Rimini: silenzio assoluto !

Tutti i cittadini, specialmente i cattolici con discernimento spirituale, devono votare liberamente secondo coscienza senza farsi condizionare da pressioni esterne alle prossime elezioni siano esse Referendarie , politiche, amministrative .

meeting_rimini_windjet_er1Votare è un diritto alla luce del Vangelo, della Dottrina Sociale della Chiesa da veri cattolici e devono decidere in coscienza con la loro scelta collaborando alla costruzione di una società più giusta, più aderente alla realtà e la competitività del voto favorendo l’assenteismo anche per il futuro, esortando i cittadini ad un confronto pacifico nel rispetto delle scelte di ciascuno, ma anche a non perdere la speranza.

Mantenere viva la speranza non è e non significa rassegnarsi, ma è impegnarsi a vivere e testimoniare i valori del Vangelo nella storia riabilitando la politica, come luogo di dialogo, ascolto, solidarietà, dedizione per il bene comune e non di pochi .

  • Per questo va vissuta ed esercitata dialogando fra le Istituzioni, creando consenso ed impegno comune, servendo e non servendosi .
  • Purtroppo, come da tempo andiamo dicendo, la politica è largamente assente, dove gruppi di potere, clientele, consorterie, poteri forti, inquinamenti, assenza di dialogo, degrado, sfiducia piena nelle Istituzioni, strapiena delle tre “C” ( corruzione, corrotti, corruttori ).
  • E’ fortemente necessario porre una riabilitazione della politica, come luogo di dialogo, ascolto, servizio, partecipazione democratica capace di porre un limite umano al potere o strapotere del denaro, “ sterco del diavolo” come dice Papa Francesco ( Chiesa Santa Marta 2 marzo 2015 ).
  • Dobbiamo sottolineare per quanto riguarda la stagione delle riforme tanto decantata, mentre avviene un amore infinito per cani e gatti , che vogliamo molto bene, per focalizzare l’attenzione per la salute ed il benessere di questi nostri amici a 4 zampe, ma consideriamo prioritaria la salute dell’umano essere, dell’uomo che è in stato di necessità, dell’uomo emarginato, dell’uomo debole, dimenticato, povero .
  • Anche la comunità cristiana fa ‘politica’ perché sta tra la gente e serve la gente nelle tante Opere Caritative, come Case di Riposo, Centri d’ascolto, Istituti di Beneficenza.

Noi non facciamo politica per nessuno, ma ci atteniamo alla realtà, anche se questa a qualcuno fa male, ma la situazione più ricorrente, oltre quello che ci fa sentire stranieri nel n/s Paese che sta avvenendo nella n/s nostro disorientata Nazione nella grande crisi economica molto deleteria, è la nascita di Partiti, Movimenti Politici, Espressioni di calibro diverso, per scissione, differenze, sete di Palazzo, Centri di Potere, mezzi che raggiungono la soglia dell’intolleranza ideologica .

 

Una cosa è certa sotto gli occhi di tutti : è indegno, indecoroso, inaffidabile assistere a quanti repentinamente cambiano le sigle inventandone delle nuove, o furbescamente camuffandole, altri alla ricerca della ribalta televisiva per conquistare un consenso elettorale, altri ancora a sollevare dubbi sugli altri, una sfiducia l’uno contro l’altro !

Secondo questa politica scattano meccanismi di “segmentazione”, di “divisione del pensiero”, in una parola si continua a creare “Gruppi di Potere “ che tanto male e danno apportano al n/s Paese, quando sarebbero sufficienti solo due Partiti come nei Paesi civili e ciu aspettavamo un “segnale dal Meetingi di Rimini !

 

  • http://digilander.libero.it/cristianiperservire
  • Previte
  • E con le parole del Santo Giovanni Paolo II° :” Andiamo avanti con speranza ! (NMI,58)
  • Secondo questa politica scattano meccanismi di “segmentazione”, di “divisione del pensiero”, in una parola si continua a creare “Gruppi di Potere “ che tanto male e danno apportano al n/s Paese, quando sarebbero sufficienti solo due Partiti come nei Paesi civili e ciu aspettavamo un “segnale dal Meetingi di Rimini !
  • Una cosa è certa sotto gli occhi di tutti : è indegno, indecoroso, inaffidabile assistere a quanti repentinamente cambiano le sigle inventandone delle nuove, o furbescamente camuffandole, altri alla ricerca della ribalta televisiva per conquistare un consenso elettorale, altri ancora a sollevare dubbi sugli altri, una sfiducia l’uno contro l’altro !
  • Noi non facciamo politica per nessuno, ma ci atteniamo alla realtà, anche se questa a qualcuno fa male, ma la situazione più ricorrente, oltre quello che ci fa sentire stranieri nel n/s Paese che sta avvenendo nella n/s nostro disorientata Nazione nella grande crisi economica molto deleteria, è la nascita di Partiti, Movimenti Politici, Espressioni di calibro diverso, per scissione, differenze, sete di Palazzo, Centri di Potere, mezzi che raggiungono la soglia dell’intolleranza ideologica .

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

Newsletter