Morbegno. Crocevia dei Sordi

0
2.573 Numero visite

Al primo maggio come da tradizionale gli irriducibili Sordi si recano all’appuntamento a Morbegno per la trentaseiesima camminata come da quest’anno ed anche per un incontro d’amicizia presso gli agriturismi della Valtellina.

walter_morbengo

Questa volta il comitato dell’Associazione Amici e Volontari Sordi Valtellinesi ha optato l’Agriturismo “La Pedruscia” di Dazio a seicento metri d’altitudine. Antico borgo composto di piccole abitazioni rustiche con una famigliola d’animali domestici soprattutto di cavalli ed anche quelli di razza maremmani.

DSC06024_morbengo

 

“La Pedruscia” come venne chiamata per essere stata una borgata dove si lavorava delle pietre per la costruzione delle casupole. In una zona panoramica da mozzafiato aggrappata dalle alpi retiche dove si potesse scorgere un lungo scorcio dell’Adda. Dopo le faticacce della camminata morbegnese lungo i viottoli acciottolati, le stradine del centro storico, dei spaesati viali accostando per qualche tratto le rive dell’Adda col celebre Ponte del Ganda, un percorso altalenante di sette chilometri a causa di improvvisi rovesci di pioggia giunti finalmente al traguardo di piazza sant’Antonio in meno di due ore chi qualcuno con ombrelli altri incappucciati ed molti infradici.

Come al solito del complice il brutto tempo abbiamo gareggiato in pochi però il grosso dei nostri amici ma sono rimasti alla “Pedruscia” ad aspettarci non solo per pranzare anche per chiacchierare dopo tanto tempo che non ci siamo visti, perché abitiamo nelle sperdute valli ed in altre province e persino dalla vicina Svizzera. Un agape proficuo e chiarificatore di informazioni ad intervallato tra ottime portate che ha saziato non solo le pance anche le notizie che fanno al nostro caso.

Del Grosso Giuseppe

Newsletter