In ricordo di Marzio Zanatta

0
1.283 Numero visite

Oggi è il 23 marzo 2015, proprio otto anni fa moriva Marzio Zanatta che è stato il mio Maestro, per oltre 10 anni, sono stato il suo pupillo, sono stato al suo fianco  lottando per i diritti delle persone sorde che vivono in Italia.

Marzio Zanatta
Marzio Zanatta

Ancora adesso penso a lui, in particolare alle ultime ore trascorse insieme, prima della sua prematura scomparsa: le immagini di quel giorno sono ancora impresse nella mia mente che non dimenticherò mai.

Ricordo le ultime ore, prima della sua prematura scomparsa, stavamo discutendo su vari problemi, pensavamo a come ristrutturare l’immagine della FNS allo scopo di valorizzare iniziative e progetti a favore delle persone sorde, come sempre egli ha sempre fatto, mettendo tanto impegno e grande volontà, facendo risalto al suo carattere forte e battagliero, accompagnato da un elevato spessore culturale, nonostante tutto questo, aveva una grande sensibilità nei confronti delle persone sorde.

Ritengo che, all’epoca, Marzio fosse uno dei pochi Sordi in circolazione, con una capacità eccelsa nello scrivere e parlare correttamente in italiano, cosa che allora pochissimi avevano la sua stessa capacità, ed inoltre mostrava una bravura incredibile e sapeva affrontare qualsiasi situazione allo scopo di ridare valori forti ai cittadini con disabilità uditiva in ogni ambito.

Ancora oggi sento la sua mancanza, mi manca una figura come lui, capace e battagliero, non solo a me ma anche a tanti sordi che lo hanno incontrato e conosciuto come persona, mi rammarica molto non averlo più al mio fianco come Maestro.

Oggi è una buona occasione di ricordarlo, come ogni anno, proprio come oggi, con una preghiera che vorrei condividere insieme con tutti coloro che lo ricordano ancora.

Mi auguro che i Sordi italiani possano intraprendere la sua filosofia per far sì che il futuro possa essere migliore di ieri e dare una forte identità ai Sordi in modo che possano difendere i propri diritti.

La mia speranza è che qualcuno possa intraprendere il suo stesso percorso, guidandolo dall’alto, dove Marzio ci osserva dal cielo con un sorriso sereno, stando ancora al mio fianco, come io stessi ancora con lui!

Un grande saluto a Marzio, intriso da tanto affetto e tenerezza,

Pietro Travaglino

Newsletter