Ciao Emilio Masa…

0
1.191 Numero visite

Emilio Masa. C’è lo ricordavamo la prima volta da quando l’abbiamo conosciuto ad una festa organizzata da un gruppo di amici sordi Valtellinesi nel marzo del 2008 in un ottimo ristorante di Sorico (SO). Proprio da lì c’era stata una doppia festa con la sottoscrizione di costituire la nuova associazione (Associazione Amici e Volontari Sordi Valtellinesi) e il festeggiamento del 40° di matrimonio di lui con la sua dolce sposa Giulia.

masa EEmilioUna festa all’insegna della spensieratezza e d’affetto con gli amici provenienti da altre province e persino della vicina Svizzera. Subito costituita la nuova associazione l’allegro, simpatico e bonario Emilio s’era premunito ad organizzare per la terza età eventi culturali come alla scoperta delle Valli che prediligeva come quella di Lanzada. Visite alla celebre Miniera del Talco col suo Museo, camminate sopra la diga di Campo Moro, altre trovate che avevano entusiasmato i suoi amici.

Ultimamente c’è lo ricordavamo due anni fa durante una nostra crociera nel Mediterraneo dal quale ci eravamo divertiti un mondo…e dopo il carissimo Emilio s’era ritirato da noi per l’insorgenza di una ostinata malattia. Tra un peregrinare di ospedali…disperatamente non trovava il tempo d’incontrarci, comunque non si perdeva d’animo ad essere utile per la sua famiglia. Purtroppo per un destino avverso dopo quella lunga malattia il giorno del 12 novembre 2013 a settant’anni in punta di piedi s’è ne andato in cielo lasciando l’addolorata Giulia ed il suo figlio Ermanno.

Un pezzo di storia come quello dell’amico Albino di Ardenno ha lasciato i suoi cari e soprattutto i Soci dell’Associazione Amici Volontari Sordi Valtellinesi. Le tristi esequie si sono svolte il 14 novembre nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Sondrio alla presenza di una nutrita folla di amici, parenti, conoscenti dell’associazione e delle suore dell’ex Istituto Sordomuti “Pro Mutis” di Sondrio dove da piccolo frequentava quel collegio. L’accolga l’Iddio nel suo gaudio e doni consolazione alla sua sposa Giulia, al figlio Ermanno e parenti. Noi continueremo a ricordare sempre con affetto quell’allegro simpatico e bonario Emilio.

Del Grosso Giuseppe

Notizie via email